Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 991 - Dolina Inghiottitoio sulla Busalungia

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Dolina Inghiottitoio sulla Busalungia
Nome principale sloveno
Numero catasto 991
Numero catasto storico 466FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Travesio
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048154 - Monte Ciaurlec
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5123166,0
Longitudine Gauss-Boaga 2353668,0
Latitudine WGS-84 46° 14' 29,4124" (46,24150345)
Longitudine WGS-84 12° 50' 32,7403" (12,84242787)
Latitudine UTM WGS-84 5123143,3
Longitudine UTM WGS-84 333664,2
Quota ingresso 925
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 33
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 19
Dislivello totale 19
Quota fondo 906
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Risalendo il Rio Busalungia (Monte Ciaurlec) 300 o 400m sopra alla Fontana Rugat, si giunge ad una valletta chiusa, chiamata con il nome di Dolina-Inghiottitoio sulla Busalungia, che ha su tre lati pareti verticali. La quarta parete scende ripidamente sino ad una sella che divide la valletta dal versante del monte e quindi più moderatamente sino al fondo ghiaioso della dolina.
Descrizione dei vani interni della cavità La valletta presenta le caratteristiche abbinate di risorgente e inghiottitoio. Dalla parete della dolina infatti zampilla abbondantemente dell'acqua anche in periodi non piovosi. Una di queste polle esce da una galleria percorribile per circa 12m. Tutta quest'acqua che in periodi di pioggia eccezionali deve raggiungere un considerevole volume, viene raccolta da alcuni canaletti molto evidenti e scompare poi in un punto in cui il terreno è coperto da foglie e detriti vegetali marcescenti. Forse l'acqua che qui viene inghiottita sbocca per vie sotterranee nel vicino inghiottitoio della Fontana Rugat (352/214FR), che si apre più a valle nella Busalungia.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 28-12-1958