Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 977 - Pozzetto ad E di Prosecco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto ad E di Prosecco
Nome principale sloveno
Numero catasto 977
Numero catasto storico 4208VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5062433,0
Longitudine Gauss-Boaga 2422835,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 30,3315" (45,70842541)
Longitudine WGS-84 13° 45' 5,8439" (13,7516233)
Latitudine UTM WGS-84 5062410,2
Longitudine UTM WGS-84 402829,0
Quota ingresso 251
Data esecuzione posizione 07-09-1958
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5
Autore posizione Maucci Walter
Gruppo appartenenza SAS - Società Adriatica di Speleologia
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 20
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8.5
Dislivello totale 8.5
Quota fondo 242.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre tra Prosecco e Borgo Grotta Gigante, a settentrione del campo sportivo del dopolavoro portuale, al fondo di una dolina dirupata.
Descrizione dei vani interni della cavità Questo baratro si spalanca con due ampie bocche nelle quali si può scendere senza l'ausilio dell'attrezzatura.
Il vano a Sud, il più ampio, si sviluppa lungo una frattura NS proseguendo verso Sud con un breve e stretto cunicolo ed è sormontato da un caratteristico sperone roccioso; il vano a Nord ha la stessa profondità dell'altro (5m), ma è ben più stretto e presenta sul fianco Ovest una possibile prosecuzione costituita da una fessura orizzontale larga un paio di metri, alta qualche decimetro e lunga qualche metro. Il diaframma di roccia che separa i due pozzi è traforato da un pozzo che sbuca nel vano Nord (punto 4 nel rilievo); ad Ovest di quest'ultimo si trovano alcuni sprofondamenti/pozzi, subito chiusi da detrito.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 03-11-1987