Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 968 - Grotta sopra Grignano

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta sopra Grignano
Nome principale sloveno
Numero catasto 968
Numero catasto storico 3977VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5062973,8
Longitudine Gauss-Boaga 2420221,9
Latitudine WGS-84 45° 42' 46,513" (45,71292028)
Longitudine WGS-84 13° 43' 4,6223" (13,71795065)
Latitudine UTM WGS-84 5062951,0
Longitudine UTM WGS-84 400216,0
Quota ingresso 220
Data esecuzione posizione 28-03-2015
Affidabilità posizione
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.60 x 0.30m
Tipo ingresso Scivolo
Profondità pozzo d'accesso 3
Autore posizione Potleca Michele
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 32.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 14
Dislivello totale 14
Quota fondo 206
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta è una delle poche che si aprono al di sotto del ciglione dell'altipiano carsico ( ciglione dei Vena); il suo ingresso è sub-circolare e si apre in una piccola paretina rocciosa.
Descrizione dei vani interni della cavità Uno scivolo molto ripido porta in una vasta caverna, la cui parete NE, coperta da un'enorme colata, si innalza nel buio. Seguendo verso sinistra il pendio detritico si giunge ad un breve cunicolo, alla fine del quale vi è un salto di pochi metri con tozze stalagmiti che facilitano la discesa; qui una lingua di sfasciume minuto sale in un vano di forma allungata che probabilmente giunge a poca distanza dalla superficie.
La grotta nella sua prima parte ha un aspetto molto suggestivo. La luce che penetra dall'ingresso crea strani effetti sulle concrezioni verdastre e muscose che fiancheggiano il primo scivolo, mentre il resto della caverna è immerso nella penombra.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 04-09-1958
Foto
Data dello scatto: 28-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 28-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi