Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 947 - Grotta Priamo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Priamo
Nome principale sloveno
Numero catasto 947
Numero catasto storico 3869VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5063128,5
Longitudine Gauss-Boaga 2420427,9
Latitudine WGS-84 45° 42' 51,6326" (45,7143424)
Longitudine WGS-84 13° 43' 14,033" (13,72056473)
Latitudine UTM WGS-84 5063105,7
Longitudine UTM WGS-84 400422,0
Quota ingresso 247
Data esecuzione posizione 06-07-1998
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 2m x3m
Tipo ingresso Galleria
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 21
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8
Dislivello totale 8
Quota fondo 239
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si apre 14m a sinistra del sentiero che da Prosecco conduce al Monte San Primo (segnavie n.6), 400m dopo il bivio dell'osteria.
Descrizione dei vani interni della cavità Nota da molto tempo, questa cavità durante la guerra è stata oggetto di notevoli lavori per adattarla a ricovero militare ed ha una certa importanza per il ritrovamento, in un profondo scavo effettuato a ridosso della parete terminale, di una mandibola umana la cui datazione è però incerta.
Alla fine di questo avvallamento, invaso da cespugli spinosi, alcuni gradini in pietra conducono ad una trincea che, fiancheggiando la parete Sud della dolina, conduce ad un basso passaggio, lungo un paio di metri, che sbocca nel vestibolo della grotta (punti 4, 5, 6 nel rilievo). Da qui la caverna, che è forata da un'ampia finestra la quale costituisce l'ingresso principale della cavità (punto 6), prosegue in direzione SW, con una larghezza di 2 - 3m ed un'uguale altezza, in leggera discesa; nella prima parte la volta è forata da un paio di camini ciechi che sembrano seguire l'inclinazione degli strati. Scendendo, due brevi concamerazioni in salita si aprono sulla destra: la prima - in salita accentuata - è di origine naturale e segue anch'essa l'inclinazione degli strati, è concrezionata ed è molto vicina alla superficie; la seconda, più piccola è in leggera salita ed è in buona parte artificiale. Di fronte a questa, sul lato opposto della galleria (punti 12 e 13) si apre una vasta nicchia, anch'essa in buona parte artificiale; la parete che prosegue verso l'esterno (punti 13, 7 e 6) è interessata da crolli concrezionati, nicchie e fessurazioni varie.
La parte finale della grotta è costituita da una camera quasi del tutto artificiale (punti 3 e 10) (vi si notano ancora i fori delle mine fattevi esplodere, e la volta e le pareti sono fortemente anneriti) dal suolo in leggera discesa e sormontata da un camino che presenta le stesse caratteristiche di quelli segnalati nella prima parte della cavità. Un pertugio, largo un braccio, sembra scendere ancora per qualche centimetro (punto 9) fra roccia e materiale incoerente; una leggera corrente d'aria, la cui provenienza non è stata accertata, rinfresca un po' l'ambiente.

NOTA: cavità pulita dal Gruppo Speleologico San Giusto
Rilievo Completo - Effettuato in data: 09-07-1981
Foto
Data dello scatto: 10-03-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Rupini Luciano

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 10-03-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Rupini Luciano

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 10-03-2011

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Rupini Luciano

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Vista dell'ingresso dall'interno
Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino