Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 820 - Grotta sopra Amaro

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta sopra Amaro
Nome principale sloveno
Numero catasto 820
Numero catasto storico 348FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Amaro
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049024 - Amaro
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5138615,0
Longitudine Gauss-Boaga 2373904,0
Latitudine WGS-84 46° 23' 6,4024" (46,38511177)
Longitudine WGS-84 13° 5' 59,8223" (13,09995063)
Latitudine UTM WGS-84 5138591,7
Longitudine UTM WGS-84 353900,1
Quota ingresso 743
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 71
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 56
Dislivello negativo
Dislivello totale 56
Quota fondo 743
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta, che in origine doveva essere una risorgiva di notevoli dimensioni, si apre sul fianco destro di un canalone.
Descrizione dei vani interni della cavità Nella parte inferiore, stretta e bassa, la grotta conserva ancora la tipica sezione a pressione e le pareti non concrezionate mostrano gli strati ed i giunti di stratificazione. Nella parte superiore la grotta è piuttosto ampia e le pareti ed il fondo sono fortemente concrezionati, tanto che la cavità finisce con un cunicolo ostruito da concrezioni.
Durante la guerra la grotta è servita da rifugio ai partigiani che ne ostruirono l'ingresso con un muro di cui si notano ancora le tracce.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 18-11-1975