Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 8004 - Grotta del Pettirosso di Mezzana

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Pettirosso di Mezzana
Nome principale sloveno
Numero catasto 8004
Numero catasto storico 4946FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 08-01-2012
Scopritore Stocker - Ugo
Gruppo scopritore SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune San Pietro al Natisone
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067022 - Pulfero
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5113054,0
Longitudine Gauss-Boaga 2404042,0
Latitudine WGS-84 46° 9' 39,5427" (46,16098407)
Longitudine WGS-84 13° 29' 52,9034" (13,49802871)
Latitudine UTM WGS-84 5113030,6
Longitudine UTM WGS-84 384037,2
Quota ingresso 473
Data esecuzione posizione 13-03-2012
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.8 x 1 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 4
Autore posizione Colus Andrea
Gruppo appartenenza SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico
Sviluppo spaziale 47
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 26
Dislivello totale 26
Quota fondo 447
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Prosecuzioni possibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata No
Introvabile No
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dall'abitato di Mezzana si prende a destra la carrozzabile che porta alla cima del Matajur. Dopo circa 300m, in prossimità di una curva, a destra si scende lungo i margini di una profonda dolina e si incontra l'ingresso.
Descrizione dei vani interni della cavità Un’apertura semi circolare conduce ad uno stretto pozzetto formato da grandi massi cementati da terriccio. A due metri dall’ingresso un impraticabile cunicolo si congiunge alla volta di uno dei due pozzi principali. Poco più in basso si incontra un terrazzo che divide due pozzi divergenti. Il primo in direzione SW inizia con una stretta fessura per poi allargarsi sino a 3 metri di diametro con le pareti che presentano evidente erosione idrica. Alla base fangosa, si trova una stalattite alta più di un metro spezzata. L’acqua che defluisce lungo questo percorso scompare alla base per assorbimento .
Ritornando al terrazzo superiore e procedendo in senso opposto a questo primo pozzo si incontra una strettissima fessura che conduce ad un ampio pozzo con 6 metri di diametro. Alla base si incontrano diversi cunicoli prevalentemente in direzione W che risultano ben presto di dimensioni impraticabili. Un modesto flusso d’aria ci ha persuaso a cercare delle prosecuzioni. Dopo alcune ore di scavo, si è trovata la prosecuzione che per diventare praticabile necessiterebbe di diverse ulteriori ore di lavoro. In entrambi i pozzi si sono visti numerosi esemplari di coleotteri troglobi non catturati e quindi non identificati.
Rilievo Completo - Primo rilievo - 1:200 - Effettuato in data: 30-05-2012
Foto
Data dello scatto: 08-03-2012

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Descrizione inquadratura: Ingresso
Data dello scatto: 08-03-2012

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Descrizione inquadratura: Concrezionamento presso l'ingresso