Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7995 - Sales 1

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Sales 1
Nome principale sloveno
Numero catasto 7995
Numero catasto storico 6526VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5067224,0
Longitudine Gauss-Boaga 2421637,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 4,9243" (45,75136785)
Longitudine WGS-84 13° 44' 6,9525" (13,73526458)
Latitudine UTM WGS-84 5067201,1
Longitudine UTM WGS-84 401631,1
Quota ingresso 278
Data esecuzione posizione 16-06-2002
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.5 x 0.5 m
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso 4
Autore posizione Klun Antonio
Gruppo appartenenza GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5.8
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5.5
Dislivello totale 5.5
Quota fondo 272.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Sales si prosegue lungo la strada sterrata che conduce ai viva floricoli. Superati questi, dopo 100 metri sempre lungo la strada sterrata, bisogna attraversare il campo coltivato che si trova sulla sinistra e quindi, tenendosi alti girare lungo il lato destro della dolina che si incontra. Dopo circa 50 metri l'imbocco risulta visibile.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità si presentava in origine come un piccolo foro soffiante lungo un ripido pendio. Dopo aver tolto alcune pietre che ostruivano l'ingresso, è stato trovato un pozzetto che originariamente aveva 4 m di profondità. In parete si apre un piccolo meandro di 4 m di sviluppo, che dopo i necessari lavori di scavo e di allargamento, immette in un pozzetto percorribile per un tratto di circa 3 m. Alla fine del pozzo una stretta fessura drena una modesta quantità di acqua proveniente da un interstrato situato a monte.
Nessuna possibile prosecuzione.
Rilievo Completo - Primo rilievo - 1:100 - Effettuato in data: 16-06-2002