Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7987 - Grotta del Pierononon

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Pierononon
Nome principale sloveno
Numero catasto 7987
Numero catasto storico 4930FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune San Pietro al Natisone
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067022 - Pulfero
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5112937,4
Longitudine Gauss-Boaga 2403767,8
Latitudine WGS-84 46° 9' 35,5972" (46,15988812)
Longitudine WGS-84 13° 29' 40,2277" (13,49450769)
Latitudine UTM WGS-84 5112914,0
Longitudine UTM WGS-84 383763,0
Quota ingresso 393
Data esecuzione posizione 06-01-2012
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1.2 x 1 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 3.5
Autore posizione Colus Andrea
Gruppo appartenenza SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale 24.3
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 18.7
Dislivello totale 18.7
Quota fondo 375
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata No
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso, reso accessibile in seguito ad un lungo lavoro di scavo, si apre al margine NE di un'ampia dolina (non visibile sulla carta).
Descrizione dei vani interni della cavità Un breve pozzo d'accesso di circa 3,5m immette su un terrazzino da cui, attraverso una scomoda finestra, si accede al pozzo principale (P15) di questa cavità, le cui pareti mostrano evidenti segni di erosione. È necessario prestare attenzione durante la discesa per evitare di provocare il distacco di lame di roccia e detriti instabili nel pozzo. Arrivati sul fondo del P15, si accede ad una sala di dimensioni 7x2 m e alta 10 m, il cui fondo è ingombro di massi di crollo. Nella parte terminale della cavità (punto 0) si apre una fessura impraticabile che scende verticalmente per circa 4 m. In tutta la cavità sono presenti massi instabili e lame di roccia che si staccano facilmente dalle pareti.
Rilievo Completo - Primo rilievo - Effettuato in data: 09-03-2014