Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7984 - Pozzo 1º a E di Ponteacco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 1º a E di Ponteacco
Nome principale sloveno
Numero catasto 7984
Numero catasto storico 4928FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 09-04-2004
Scopritore Rossi - Davide
Gruppo scopritore GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune San Pietro al Natisone
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067074 - Crostù
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5111421,4
Longitudine Gauss-Boaga 2404300,9
Latitudine WGS-84 46° 8' 46,8216" (46,14633933)
Longitudine WGS-84 13° 30' 6,4041" (13,50177891)
Latitudine UTM WGS-84 5111398,0
Longitudine UTM WGS-84 384296,0
Quota ingresso 365
Data esecuzione posizione 09-04-2004
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.35 x 0.5 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11.2
Autore posizione Bosco Fabrizio
Gruppo appartenenza GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 2
Sviluppo spaziale 12.4
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 11.2
Dislivello totale 11.2
Quota fondo 353.8
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Non visibili prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne Si
Cavità attrezzata No
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Partendo dal paese di Ponteacco (S. Pietro) si deve raggiungere la chiesetta di S. Dorotea e da qui, seguendo il sentiero che sale lungo la collina in direzione est, si raggiunge l'ampio ingresso della FR 26. Si continua a salire in direzione e sino a raggiungere un zona erbosa in cui si apre lo stretto ingresso della Grotta Carmen (FR 1153). Da questa si sale in direzione N, si oltrepassa un rio abitualmente asciutto. Continuando verso N, si incontra un secondo rio, nel letto del quale si apre l'ingresso di questa cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della cavità aveva 20 centimetri di diametro, e stato allargato scalpellando il conglomerato che lo circonda, sino a raggiungere una dimensione di 35x50 cm. L'ingresso si apre nel letto di un rio abitualmente asciutto. Sull'argine di destra a 4 metri di distanza si apre 2 metri in alto rispetto al letto del torrente, una cavità non percorribile, che scende per i primi 2 metri con un diametro di circa 25 centimetri. Sull'argine di sinistra a circa 4 metri di distanza, si apre una cavità parzialmente ostruita da terriccio che scende per poco più di 3 metri. Il pozzo rilevato sembrava il più promettente ed il più facile da allargare. C'era la fondata speranza, che le 3 cavità trovassero un naturale congiungimento e si collegassero alla parte attualmente attiva del rio. Purtroppo il lavoro di ostruzione svolto non ci ha compensato adeguatamente. Il pozzo scende quasi verticale, mantenendo delle dimensioni al limite della praticabilità. A circa 4 metri dalla base si apre in parete una piccola nicchia che porta ad un camino cieco strettissimo. La base del pozzo è ricoperta da detriti di piccole-medie dimensioni. Le pareti del pozzo sono formate da un'alternarsi caotico di calcare, conglomerato e piccole nicchie di marna.
Rilievo Completo - Primo rilievo - 1:100 - Effettuato in data: 04-08-2004
Foto
Data dello scatto: 08-11-2004

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Bosco Fabrizio

Gruppo di appartenenza: GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone