Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7981 - Grotta del letargo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del letargo
Nome principale sloveno
Numero catasto 7981
Numero catasto storico 4925FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 10-06-2016
Scopritore Nagostinis - Maria
Gruppo scopritore CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Udine
Comune Attimis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 066042 - Racchiuso
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5112784,8
Longitudine Gauss-Boaga 2389798,5
Latitudine WGS-84 46° 9' 21,5731" (46,15599254)
Longitudine WGS-84 13° 18' 49,3133" (13,31369813)
Latitudine UTM WGS-84 5112761,7
Longitudine UTM WGS-84 369793,9
Quota ingresso 179
Data esecuzione posizione 10-06-2016
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1.5 x 1 m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 4.1
Autore posizione Chiavoni Andrea
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5.5
Sviluppo spaziale 12.5
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 6
Dislivello totale 6
Quota fondo 173
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si trova poco distante dalla strada che da Racchiuso conduce a Ravosa. A circa metà percorso nella direzione indicata, si lascia la macchina e ci si incammina verso la vallecola occupata dal rio. Lasciatolo a sinistra si rimonta la scarpata sulla destra della strada forestale lungo un impluvio fino a raggiungere, dopo 80 metri, l'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta si presenta con un pozzetto di 4,1 metri seguiti da spazi in discesa più angusti. Dopo circa una decina di metri si ritrova una curva verso O che conduce ad una sala, caratterizzata da crolli, dove ha termine la cavità. C'è sempre la presenza costante di radici, segno della poca vicinanza dalla superficie.
Rilievo Completo - Primo rilievo - 1:100 - Effettuato in data: 10-06-2016