Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 797 - Pozzo delle Lame

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo delle Lame
Nome principale sloveno
Numero catasto 797
Numero catasto storico 335FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Vito d'Asio
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048123 - La Val
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5125917,0
Longitudine Gauss-Boaga 2360523,0
Latitudine WGS-84 46° 16' 4,3959" (46,26788774)
Longitudine WGS-84 12° 55' 49,2719" (12,93035331)
Latitudine UTM WGS-84 5125894,1
Longitudine UTM WGS-84 340519,1
Quota ingresso 530
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 22
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 2
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 22
Dislivello totale 22
Quota fondo 508
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Pozzo non disceso
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Il pozzo si apre in un prato presso la località di Tinei.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso del pozzo, misurando 0,40m x 0,60m, è disagevole; alla profondità di circa 10m, attraverso alcune fessure nella roccia, avviene la cattura di una parte dell'acqua di un ruscello che scorre molto vicino all'ingresso. Il pozzo ha una sezione pressochè circolare e le pareti caratterizzate da numerose lame di erosione. Sul fondo una stretta fenditura, parzialmente ostruita da materiale clastico, dà accesso ad un pozzo profondo circa 10m.

Nota:
Il 08/11/1976 il Gruppo Speleologico di Sacile ha segnalato che la grotta non è stata trovata nella posizione indicata e che quella zona era coperta da folta vegetazione, mentre in un prato vicino, prospiciente una stalla abbandonata, è stato trovato un pozzo, con l'ingresso coperto da una grossa pietra, il quale corrisponde alla descrizione citata e le cui coordinate sono: Long. 0° 28' 38" - Lat. 46° 16' 01".
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-06-1954