Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7967 - Abisso Teo e Laura

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso Teo e Laura
Nome principale sloveno
Numero catasto 7967
Numero catasto storico 4913FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta
Scopritore Antonini - Roberto
Gruppo scopritore PRIVATO - Nessun gruppo di appartenenza
Data scoperta

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050022 - Sella Prevala
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5135594,5
Longitudine Gauss-Boaga 2402165,6
Latitudine WGS-84 46° 21' 48,42" (46,36345)
Longitudine WGS-84 13° 28' 5,16" (13,4681)
Latitudine UTM WGS-84 5135570,8
Longitudine UTM WGS-84 382161,1
Quota ingresso 2187
Data esecuzione posizione 03-11-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Probabilmente ostruito
Dimensione stimata ingresso 3 x 4 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 18
Autore posizione Dal Maso Alberto
Gruppo appartenenza AXXXO - Associazione XXX Ottobre
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 35
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 69
Dislivello totale 69
Quota fondo 2111
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Non visibili prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne Si
Cavità attrezzata No
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal Rifugio Gilberti prendere la traccia di sentiero che porta verso il vallone dell'Ursic. Seguire il ghiaione fino alle pareti, quindi svoltare a sinistra costeggiando le rocce. Proseguire fino alla conca glaciale ai piedi del Monte Forato (nevaio perenne). Dal nevaio puntare dritti in direzione del foro. Superato un piccolo canale di ghiaia (20 m ca) la grotta si trova qualche metro sulla sinistra.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo di accesso si apre in un ghiaione ed spesso ostruito da neve. La sua forma a imbuto lo rende particolarmente pericoloso a causa di massi instabili sulla sommità. Superato il tratto più stretto il pozzo scampana in un salone, sul cui fondo si trova un nevaio perenne. Un breve meandro conduce al successivo pozzetto angusto (P25), reso particolarmente scomodo da una strettoia a metà. Sul fondo di questo vi è un'altra strettoia che porta ad una piccola condotta: verso sinistra questa tende a restringersi sempre più fino a diventare impraticabile, verso destra invece sfocia su un pozzo (P12). Una finestra a due metri dal fondo porta all'ultimo pozzo, assai stretto, che chiude su una frana alla profondità di -69 m.
Rilievo Completo - Primo rilievo - Effettuato in data: 03-11-2015