Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7938 - Pozzo 43º a N del Col delle Erbe

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 43º a N del Col delle Erbe
Nome principale sloveno
Numero catasto 7938
Numero catasto storico 4886FR
Numero totale ingressi 2

Scopritori
Data scoperta 31-07-2005
Scopritore Mikolic - Umberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Data scoperta

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5137480,2
Longitudine Gauss-Boaga 2400544,3
Latitudine WGS-84 46° 22' 48,4666" (46,3801296)
Longitudine WGS-84 13° 26' 47,5859" (13,44655165)
Latitudine UTM WGS-84 5137456,4
Longitudine UTM WGS-84 380540,0
Quota ingresso 1870
Data esecuzione posizione 31-07-2005
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 6 x 26 m
Tipo ingresso Baratro
Profondità pozzo d'accesso 12
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 36
Sviluppo spaziale 56
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 17
Dislivello totale 17
Quota fondo 1853
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Prosecuzioni possibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne Si
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Ampia voragine che si apre con due ingressi, rispettivamente di m 6 x 26 e di m 4,2 x 8, lungo il proseguimento verso ovest della stessa frattura che ha originato il Pozzo 42º.
Descrizione dei vani interni della cavità La discesa è stata effettuata dal lato est, per ripida china e poi per un tratto verticale. A -12 si tocca un potente cumulo di neve. Tra neve e roccia il pozzo continua per almeno 6 metri. Camminando invece sopra al cumulo verso NO si giunge dopo una ventina di metri alla base del 2º pozzo d’accesso, caratterizzato verso l’alto dalla presenza di un grosso masso incastrato.
Rilievo Completo - Primo rilievo - 1:200 - Effettuato in data: 16-08-2016