Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7928 - Grotta a NW di Tamoris

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a NW di Tamoris
Nome principale sloveno
Numero catasto 7928
Numero catasto storico 4877FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 14-03-2005
Scopritore Bosco - Fabrizio
Gruppo scopritore GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Torreano
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050131 - Platischis
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5120571,8
Longitudine Gauss-Boaga 2395653,3
Latitudine WGS-84 46° 13' 37,7" (46,22713889)
Longitudine WGS-84 13° 23' 14,8" (13,38744444)
Latitudine UTM WGS-84 5120548,4
Longitudine UTM WGS-84 375648,7
Quota ingresso 706
Data esecuzione posizione 10-06-2008
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 1.4 m
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso 3
Autore posizione Bosco Fabrizio
Gruppo appartenenza GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 90
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 29
Dislivello totale 29
Quota fondo 677
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si segue una strada bianca che dal paese di Tamoris si dirige a NE in direzione del Monte Grauenza. Oltrepassata una caserma abbandonata della Guardia di Finanza, la strada compie una curva a gomito in direzione di Tamoris e scende sino ad una nuova cava in coltivazione. In prossimità della curva citata, inizia un sentiero CAI che sale verso la cima del Monte Ioanaz. Lo si segue sino ad incontrare sulla sinistra l’inizio di una grande frana . L’ingresso si trova tra i massi di crollo, circa a metà della lunghezza della frana.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità molto particolare, si apre tra grandi massi di calcare crollati dalle sovrastanti pareti verticale del versante SE del Monte Ioanaz. La si percorre passando tra numerosi e spesso angusti passaggi rimasti liberi da materiale detritico, tra i massi di maggiori dimensioni. Ci sono numerosi pozzetti alcune volte evitabili trovando percorsi alternativi. In alcuni punti si percepisce una forte ventilazione di aria gelata. Ci sono diversi piccoli passaggi, ancora in fase di esplorazione.
Rilievo Pianta - Primo rilievo - 1:200 - Effettuato in data: 07-04-2009
Foto
Data dello scatto: 07-06-2008

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Bosco Fabrizio

Gruppo di appartenenza: GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Descrizione inquadratura: Ingresso visto dall'esterno
Data dello scatto: 07-04-2009

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Bosco Fabrizio

Gruppo di appartenenza: GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Descrizione inquadratura: L'ingresso visto dalla base del primo pozzetto