Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7916 - Grotta Ruggero "Fauro" Timeus

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Ruggero "Fauro" Timeus
Nome principale sloveno
Numero catasto 7916
Numero catasto storico 4866FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta
Scopritore Potleca - Michele
Gruppo scopritore GC - Grotta Continua
Data scoperta

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Paluzza
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 018162 - Pal Grande
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5162961,5
Longitudine Gauss-Boaga 2364330,8
Latitudine WGS-84 46° 36' 7" (46,60194444)
Longitudine WGS-84 12° 58' 2,6" (12,96738889)
Latitudine UTM WGS-84 5162938,0
Longitudine UTM WGS-84 344327,4
Quota ingresso 1640
Data esecuzione posizione 10-05-2015
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso 3 x 7 m
Tipo ingresso Cavernetta
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Potleca Michele
Gruppo appartenenza GC - Grotta Continua
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 165
Sviluppo spaziale 196
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 12
Dislivello negativo 3
Dislivello totale 15
Quota fondo 1637
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni possibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Superata Casera Pal Piccolo di sotto si prende il sentiero sulla sinistra che parte in direzione nord. Si abbandona la traccia a quota 1560 metri. Si risalgono per una settantina di metri le paretine settentrionali tra arbusti e pini mughi, si attraversa una folta ed intricata mugheta per raggiungere l’ingresso a caverna alla base di una paretina.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta si apre con un portale largo 7 metri e alto quasi 3 alla sua massima altezza.

Ramo principale: Si percorre una galleria singenetica (punti 1-2 del rilievo) dal fondo sabbioso/ghiaioso impostata su un’evidente discontinuità (130°N subverticale), dopo una serie di svolte a 90° (punto 4 e 5) un restringimento dalla sezione chiaramente impostata su faglia, costringe un superamento di alcuni massi di crollo. Le sezioni in questo tratto (punto 6 – 8) sono derivate ed il fondo è costituito da massi di crollo di piccole-medie dimensioni. Dal punto 8 al punto 9 la galleria ritorna ad assumere le caratteristiche forme primarie, dal punto 14 al punto 15 il fondo è costituito da detrito grossolano e massi, la galleria sale e si fa via via più bassa. Dal punto 15 s’intravede una prosecuzione certa subverticale non transitabile per la presenza di massi pericolanti, la forte corrente d’aria fresca proveniente dall’alto fa presumere un collegamento con una cavità esplorata nelle vicinanze.

Ramo parallelo: cosi chiamato il ramo dal punto 13 al punto 18. Si tratta di un cunicolo singenetico talvolta dal fondo sabbioso/argilloso (dal punto 16 al 18), è collegato al ramo principale tramite 3 passaggi: 13-14, 9-10 e 16-19.

Cavatappi: Ramo ascendente che si prende dopo un’arrampicata di un paio di metri dal punto 7. Da una cavernetta a forma bollosa parte un cunicolo (7c-7d) che giunge a poca distanza dal ramo parallelo (punto 18). Si può risalire un secondo cunicolo ascendente fino a dei messi incastrati dove un notevole flusso d’aria e la vista di luce attestano un secondo ingresso non ancora scoperto.

Bypass: percorso alternativo del ramo principale dal punto 20 al punto 25. Le sezioni son francamente singenetiche. Da segnalare che in presenza di un camino di 6 metri non completamente risalito (punto 21) si trova uno sprofondamento fra i detriti che potrebbe portare a vani sottostanti non ancora esplorati.
Rilievo Completo - Primo rilievo - Effettuato in data: 09-05-2015
Foto
Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Data dello scatto: 10-05-2015

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Data dello scatto: 22-11-2014

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Data dello scatto: 10-05-2015

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Descrizione inquadratura: depositi
Data dello scatto: 10-05-2015

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Descrizione inquadratura: strettoie terminali
Data dello scatto: 24-01-2018

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Descrizione inquadratura: frana terminale
Data dello scatto: 10-05-2015

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Descrizione inquadratura: chirottero
Data dello scatto: 10-05-2015

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua