Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7877 - Grotta 3 Del Bianco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta 3 Del Bianco
Nome principale sloveno
Numero catasto 7877
Numero catasto storico 4836FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 01-03-2013
Scopritore Simonutti - Venicio
Gruppo scopritore GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Data scoperta 01-03-2013
Scopritore Concina - Giorgio
Gruppo scopritore GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Meduno
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048144 - Romaniz
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5121963,0
Longitudine Gauss-Boaga 2347786,0
Latitudine WGS-84 46° 13' 45,1954" (46,22922094)
Longitudine WGS-84 12° 45' 59,8658" (12,7666294)
Latitudine UTM WGS-84 5121940,4
Longitudine UTM WGS-84 327782,3
Quota ingresso 523
Data esecuzione posizione 01-03-2013
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 32 x 62 m
Tipo ingresso Galleria
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Concina Giorgio
Gruppo appartenenza GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 12.4
Sviluppo spaziale 12.7
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 0.2
Dislivello totale 0.2
Quota fondo 522.8
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Non visibili prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Attraversato l'abitato di Meduno in direzione Tramonti, a destra si imbocca la strada comunale che porta verso la località Forchia.
Salendo, all'altezza di un tornante, si devia verso la frazione Del Bianco dove, percorso circa un chilometro, la strada termina in corrispondenza dell'abitato. Qui si imbocca a piedi una pista a fronte delle ultime case, poco prima della fine della strada che si dirige verso la boscaglia e, dopo una prima salita, si procede in piano per un centinaio di metri. Si abbandona la pista scendendo a valle fino a una zona caratterizzata da una parte più appianata con presenza di rocce, fessure e tracce di un debole sentiero che si salirà fino a notare una parete rocciosa sulla destra in alto. Dopo alcuni metri, in direzione della stessa, si incontreranno ruderi e resti di passate attività antropiche quali resti di basse muraglie, spianamenti e accumuli di pietre. Sulla parete a ridosso si apre un ingresso dalla forma piramidale alla cui base si evidenzia un muretto di contenimento e una seconda linea di pietre a delimitare l'accesso della cavità DB3.
Descrizione dei vani interni della cavità Entrando, subito si nota che il fondo è piano e non presenta alcun evidente dislivello. Lo si percorre per un tratto in posizione eretta. Di fronte all’ingresso sono presenti muretti e accumuli di pietrame e, poco oltre p1, si incontra una linea trasversale di pietrame a guisa di contenimento. L’altezza consente la posizione eretta fino circa a p2; sopra si notano una serie di grossi blocchi rocciosi a varie altezze. Avanzando verso p3, transitati sotto i blocchi, si assume di nuovo posizione in piedi fino al fondo p4: qui però l’ambiente è più stretto e limitato. Cavità piuttosto asciutta con volta a piramide ove si evidenziano spazi comunicanti verso la parete d’ingresso.
Rilievo Completo - Primo rilievo - 1:100 - Effettuato in data: 01-03-2013