Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7876 - Grotta 2 Del Bianco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta 2 Del Bianco
Nome principale sloveno
Numero catasto 7876
Numero catasto storico 4835FR
Numero totale ingressi 2

Scopritori
Data scoperta 01-03-2013
Scopritore Simonutti - Venicio
Gruppo scopritore GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Data scoperta 01-03-2013
Scopritore Concina - Giorgio
Gruppo scopritore GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Meduno
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048144 - Romaniz
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5121925,0
Longitudine Gauss-Boaga 2347780,0
Latitudine WGS-84 46° 13' 43,9597" (46,22887769)
Longitudine WGS-84 12° 45' 59,6358" (12,76656551)
Latitudine UTM WGS-84 5121902,4
Longitudine UTM WGS-84 327776,3
Quota ingresso 510
Data esecuzione posizione 01-03-2013
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 17 x 08
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5.6
Autore posizione Concina Giorgio
Gruppo appartenenza GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 32.5
Sviluppo spaziale 49
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 12.7
Dislivello totale 12.7
Quota fondo 498
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Non visibili prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Attraversato l'abitato di Meduno in direzione Tramonti, a destra si imbocca la strada comunale che porta verso la località Forchia.
Salendo, all'altezza di un tornante, si devia verso la frazione Del Bianco dove, percorso circa un chilometro, la strada termina in corrispondenza dell'abitato. Qui s’imbocca a piedi una pista a fronte delle ultime case, poco prima della fine della strada che si dirige verso la boscaglia e, dopo una prima salita, si procede in piano per un centinaio di metri. Qui si abbandona la pista scendendo a valle fino a una zona caratterizzata da una parte più appianata con presenza di rocce, fessure e tracce di un debole sentiero che, salito verso monte, porta all'accesso della grotta DB2. L'ingresso non risulta di facile localizzazione essendo di ridotte dimensioni e posto tra formazioni rocciose con folta vegetazione.
Descrizione dei vani interni della cavità Una volta individuato l’accesso, posto fra due blocchi rocciosi, si scende un pozzetto di 5.6 metri arrivando al fondo, formato da materiale clastico di piccole e medie dimensioni (p1). Da qui si scende fino a p2 da dove si prosegue verso p3 e p4. internamente a una piccola saletta posta di poco più in basso. La parte opposta invece consente di proseguire verso la zona più ampia e profonda dell’ambiente che, superati i punti p5 – p6 – p7, si può individuare nella parte finale verso p10. Da p5 a p8 troviamo piccoli salti formati da grossi blocchi sovrapposti, talvolta instabili, e la larghezza media è di circa 1 metro. Tra p8 e p9 sono presenti due notevoli blocchi incastrati al di sopra dei quali si trova un secondo ingresso dalla forma di fessura allungata (p8.9). La parte finale ha il fondo costituito da materiale roccioso e terriccio. Cavità che si sviluppa nel conglomerato e senza circolazioni d’aria.
Rilievo Completo - Primo rilievo - 1:150 - Effettuato in data: 01-03-2013