Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 786 - Grotta della Vecchia Diga

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta della Vecchia Diga
Nome principale sloveno
Numero catasto 786
Numero catasto storico 327FR
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Barcis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 064044 - Molassa
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5117502,3
Longitudine Gauss-Boaga 2334677,2
Latitudine WGS-84 46° 11' 8,4" (46,18566667)
Longitudine WGS-84 12° 35' 54,7" (12,59852778)
Latitudine UTM WGS-84 5117480,0
Longitudine UTM WGS-84 314673,6
Quota ingresso 483
Data esecuzione posizione 13-04-2013
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 12m x 2,7m
Tipo ingresso Galleria
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Casagrande Alberto
Gruppo appartenenza USP - Unione Speleologica Pordenonese
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 1388
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 77
Dislivello negativo 5
Dislivello totale 82
Quota fondo 453
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Prosecuzioni possibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si apre sulla destra del Torrente Cellina, all'altezza della vecchia presa della SADE.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta ha uno sviluppo prevalentemente orizzontale e consiste in una sistema di gallerie intercomunicanti. Può essere divisa in due parti assai diverse: la cavità fossile e la cavità attiva. La cavità fossile comunica con l’esterno con due ingressi posti rispettivamente a quota 485 metri e a quota 458 metri. Questa parte può essere percorsa dall’acqua solo in caso di piene eccezionali. Termina con un pozzo, sul fondo del quale scorre dell’acqua e con un sifone che ha precluso la prosecuzione delle esplorazioni fino a tempi recenti. La seconda parte è attiva (ramo attivo): si sviluppa dopo il sifone in leggera salita, è sempre percorsa da un piccolo corso d’acqua fino ad un camino che rappresenta il termine delle attuali esplorazioni; qua e là rami minori confluiscono in quello principale.
Nel complesso la cavità appare piuttosto ricca di concrezioni calcitiche rispetto alle altre presenti nell’area. La volta delle gallerie è costituita in gran parte dal letto degli strati e si mantiene abbastanza bassa. In diversi punti della galleria SW ed in qualche tratto di quella SE ci sono caratteristici conglomerati; sul pavimento della galleria SW, specie in corrispondenza con il ramo iniziale nel primo tratto di questo, ci sono detriti molto levigati e ciottoli di varia grandezza.
Oltre il sifone, è stata esplorata una galleria ascendente: proseguendo per una breve condotta oltre il sifone, dopo un laghetto poco profondo, si incontra una serie di caverne percorse da un modesto corso d’acqua che alimenta il sifone. In una di queste vi è una cascata proveniente da un camino laterale. Dopo questa prima
parte la grotta continua, sempre in salita, con una galleria d’interstrato, non percorsa dall’acqua in condizioni normali, incisa nel mezzo di un meandro. Dopo circa 200 m, mentre la galleria prosegue ancora per una trentina di metri, terminando con una frana, il meandro devia verso est. Percorrendo il meandro bisogna superare alcuni salti in arrampicata finché si arriva alla base di un camino, stimato una quarantina di metri (Parco delle Prealpi Carniche, 2005).
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-2011
Foto
Data dello scatto: 01-04-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Castelrotto Ivan

Gruppo di appartenenza: USP - Unione Speleologica Pordenonese

Descrizione inquadratura: Targhetta ingresso 2
Data dello scatto: 01-04-2013

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Castelrotto Ivan

Gruppo di appartenenza: USP - Unione Speleologica Pordenonese

Descrizione inquadratura: Panoramica ingresso 2
Data dello scatto: 01-04-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Castelrotto Ivan

Gruppo di appartenenza: USP - Unione Speleologica Pordenonese

Descrizione inquadratura: Ingresso 1
Data dello scatto: 01-04-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Castelrotto Ivan

Gruppo di appartenenza: USP - Unione Speleologica Pordenonese

Descrizione inquadratura: Targhetta ingresso 1
Data dello scatto: 01-04-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Castelrotto Ivan

Gruppo di appartenenza: USP - Unione Speleologica Pordenonese

Descrizione inquadratura: Ingresso 2