Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7808 - Grotta Latterie del Monte Musi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Latterie del Monte Musi
Nome principale sloveno
Numero catasto 7808
Numero catasto storico 4775FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 01-01-2003
Scopritore Tosone - Daniele
Gruppo scopritore GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Note scoperta il buco era noto da tempo in quanto praticamente sul sentiero "dei cecoslovacchi", da una frana fuoriusciva una gelida corrente d'aria.

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Lusevera
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5132029,9
Longitudine Gauss-Boaga 2390237,2
Latitudine WGS-84 46° 19' 45,1309" (46,32920304)
Longitudine WGS-84 13° 18' 50,7071" (13,3140853)
Latitudine UTM WGS-84 5132006,4
Longitudine UTM WGS-84 370232,9
Quota ingresso 1496
Data esecuzione posizione 01-12-2013
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3x2
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 25
Autore posizione Zidarich Omar
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 99
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 33
Dislivello totale 33
Quota fondo 1463
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne Si
Cavità attrezzata No
Introvabile No
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Salendo per il sentiero CAI 737 che sale da Sella Carnizza. appena scollinato sul primo altipiano. percorrere ancora il sentiero ed imboccare la prima traccia a sinistra. che sale lungo un canalone
Alcune corde (ormai marce ed inaffidabili) sono posizionate per facilitare la progressione. seguendo queste e l'evidente traccia (detta "Sentiero dei Cecoslovacchi") si arriva in prossimità dell'ingresso. che si apre pochi metri a destra sotto una piccola paretina
Dal sentiero si percepisce la fredda corrente d'aria che fuoriesce dalla cavità
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso è stato aperto dopo un ingente lavoro di scavo. derivante dalla curiosità per l'intensa corrente d'aria che si percepiva sul Sentiero dei Cecoslovacchi
Il pozzo iniziale porta ad una galleria di crollo. evidentemente molto antica. che si sviluppa per un centinaio di metri. finendo contro una frana mobile da cui scaturisce una violenta corrente d'aria. tutti i numerosi tentativi di forzarla sono risultati per ora vani
Unica nel suo genere. questa cavità è la sola conosciuta sui Musi a sviluppo prevalentemente orizzontale
Rilievo Completo - Primo rilievo - Effettuato in data: 01-05-2011