Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7788 - Grotta Clemente

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Clemente
Nome principale sloveno
Numero catasto 7788
Numero catasto storico 4758FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 13-06-2013

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5138098,0
Longitudine Gauss-Boaga 2399206,0
Latitudine WGS-84 46° 23' 7,622" (46,38545056)
Longitudine WGS-84 13° 25' 44,3812" (13,42899478)
Latitudine UTM WGS-84 5138074,3
Longitudine UTM WGS-84 379201,6
Quota ingresso 1580
Data esecuzione posizione 17-10-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 2.5 x 0.7 m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Benedetti Gianni
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 401
Sviluppo spaziale 427
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 27
Dislivello negativo 15
Dislivello totale 42
Quota fondo 1565
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si percorre il sentiero CAI 645 che porta alla Casera Goriuda di Sopra. Superati i resti della Casera Goriuda di Sotto, si prosegue fino alla quota di circa 1270 m. Si abbandona il sentiero e salendo in direzione Sud-Ovest si raggiunge un'antica traccia che percorre tutto il versante a Nord de Il Picut, fino a raggiungere la conca del Grande Poiz. La si risale sfruttando un canale, fino alla base di una parete, che si costeggia e quindi si supera con un percorso da destra verso sinistra fino a un'ampia cengia a circa 1540 m di quota. Sempre con andamento da destra a sinistra si continua a salire e si raggiunge la conca superiore. La si risale fino a circa 1560 m di quota quindi per cenge ascendenti ci si avvicina alla base delle pareti occidentali della spalla che scende da Il Picut. L'ingresso si trova sulla cengia alla base delle ripide pareti.
Descrizione dei vani interni della cavità Oltrepassato il cunicolo di ingresso, dopo pochi metri si giunge ad un bivio e si continua per la galleria di destra. La si percorre per diverse centinaia di metri, tralasciando i vari bivi che si incontrano, con andamento sub orizzontale, alternando comode condotte a bassi passaggi. Alla fine le gallerie si approfondiscono e alcuni pozzi e ambienti franosi portano alla massima profondità, dove la grotta prosegue inesplorata.
Rilievo Parziale pianta - Primo rilievo - 1:500 - Effettuato in data: 23-06-2013
Foto
Data dello scatto: 23-06-2013

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Mosetti Alessandro

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Descrizione inquadratura: Condotte suborizzontali
Data dello scatto: 23-06-2013

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Descrizione inquadratura: Ingresso sulla cengia alla base della parete
Data dello scatto: 23-06-2013

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Mosetti Alessandro

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Descrizione inquadratura: Panoramica della parete dove si apre l'ingresso