Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7600 - Grotta dell'Aquila

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta dell'Aquila
Nome principale sloveno
Numero catasto 7600
Numero catasto storico 4597FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 02-12-2003
Scopritore Tolazzi - Umberto
Gruppo scopritore GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani
Data scoperta 02-12-2003
Scopritore Busolini - Cristian
Gruppo scopritore GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani
Data scoperta 02-12-2003
Scopritore Muser - Cristian
Gruppo scopritore GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Udine
Comune Paluzza
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 031041 - Casera Palgrande di sotto
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5161415,0
Longitudine Gauss-Boaga 2366213,0
Latitudine WGS-84 46° 35' 18,4883" (46,58846898)
Longitudine WGS-84 12° 59' 32,8654" (12,99246262)
Latitudine UTM WGS-84 5161391,4
Longitudine UTM WGS-84 346209,6
Quota ingresso 1035
Data esecuzione posizione 03-04-2004
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 2 x 3
Tipo ingresso Galleria
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Torre Antonio
Gruppo appartenenza GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 62
Sviluppo spaziale 76
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 12
Dislivello negativo 19
Dislivello totale 31
Quota fondo 1016
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si colloca nella parte sovrastante la Grotta sopra la Centrale (165/89FR) e precisamente sulla sx della cavità, guardandola dal tempio ossario. Giunti alla Grotta sopra la Centrale spostarsi alcuni metri sulla sx dall'ultima feritoia in cemento (fronte ingresso grotta) e iniziare la risalita in artificiale puntando verso un tetto ben visibile dal basso; tetto in cui si trova la Grotta della Condotta (7197/4271FR), a metà strada dall'ingresso della "Grotta dell'Aquila". Superando il tetto (spit) si giunge su delle placche da cui si vede l'ingresso della grotta.
Nota (*) Il raggiungimento dell''ingresso è stato possibile grazie a forti arrampicatori che risalendo in libera la parete hanno raggiunto l'ingresso.
La parete non è stata armata con spit secuenziati, solo le soste sono armate. Un eventuale riarmo è possibile grazie ad un sagolino da 5 mm lasciato in loco, il cordino passa su un moschettone posizionato all'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Si entra da un bel portale in parete (2m x 3m) dove si trovano dei resti di pasti lasciati dall'aquila che usualmente frequentava questa parete fino a pochi anni fa. Da qui una condotta, in leggera salita per circa una quindicina di metri, ci porta ad una bella concrezione posizionata al centro della condotta; si prosegue adesso comodamente in piedi fino al termine della condotta che è ostruita da ciotoli e terriccio. Una radice che presumibilmente arriva dall'esterno, frammenti di ossa e piccole lumache, fanno presupporre la vicinanza ad un secondo ingresso ostruito dai detriti.
Ritornando alla prima camera sulla destra si entra in una finestra che porta ad un pozzo di 19m (armo sulla destra), qui la grotta cambia totalmente fisionomia e si trasforma in verticale, questa prosecuzione chiude nella parte bassa su una pozza piena d'acqua e argilla, e nella parte alta dopo una breve risalita su camino da concrezione che ne preclude qualsiasi prosecuzione.
Rilievo Pianta - 1:200 - Effettuato in data: 04-04-2004