Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7426 - Pozzo 18 a E del Col di Arneri

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 18 a E del Col di Arneri
Nome principale sloveno
Numero catasto 7426
Numero catasto storico 4482FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 07-09-2004
Scopritore Bosco - Fabrizio
Gruppo scopritore GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Aviano
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 064073 - Piancavallo
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5108905,0
Longitudine Gauss-Boaga 2327054,0
Latitudine WGS-84 46° 6' 22,4961" (46,10624891)
Longitudine WGS-84 12° 30' 12,0204" (12,503339)
Latitudine UTM WGS-84 5108883,0
Longitudine UTM WGS-84 307050,4
Quota ingresso 1530
Data esecuzione posizione 23-09-2009
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 10 x 3m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 12
Autore posizione Bosco Fabrizio
Gruppo appartenenza GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9.2
Sviluppo spaziale 22
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 12
Dislivello totale 12
Quota fondo 1518
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Non visibili prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità è situata pochi metri a monte, in direzione W, della 6921/4069Fr e pochi metri ad E della 6925/4073Fr. Era stata individuata nel 2004 congiuntamente alle due grotte citate, ma non si era proceduto al rilievo dato che le dimensioni non risultavano di particolare interesse nel contesto locale.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una diaclasi con orientamento di 325°, nella parte centrale la frattura presenta un abbassamento con evidenti segni erosivi che conduce alla massima profondità. La base il mese di ottobre risulta occupata da un blocco di neve ghiacciata alto circa 3 metri. Il ghiaccio risulta staccato dalle pareti su tutto il perimetro per una quarantina di centimetri. Questo permette di constatare che la base è occupata in maniera uniforme da materiale lapideo minuto. Non si notano differenze significative sul livello della neve rispetto alle constatazioni fatte nel 2004. Circa a metà della profondità della frattura sono incastrati degli enormi massi di crollo.
Rilievo Completo - 1:100 - Effettuato in data: 23-09-2009
Foto
Data dello scatto: 01-01-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Casagrande Alberto

Gruppo di appartenenza: USP - Unione Speleologica Pordenonese

Data dello scatto: 01-01-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Casagrande Alberto

Gruppo di appartenenza: USP - Unione Speleologica Pordenonese

Tipo inquadratura: Ingresso