Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7403 - Pozzo del Ginocchio Martoriato

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo del Ginocchio Martoriato
Nome principale sloveno
Numero catasto 7403
Numero catasto storico 4459FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 15-01-2009
Scopritore Bosco - Fabrizio
Gruppo scopritore GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune San Leonardo
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067074 - Crostù
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5108982,0
Longitudine Gauss-Boaga 2405215,0
Latitudine WGS-84 46° 7' 28,3691" (46,12454696)
Longitudine WGS-84 13° 30' 51,1249" (13,51420135)
Latitudine UTM WGS-84 5108958,7
Longitudine UTM WGS-84 385210,1
Quota ingresso 358
Data esecuzione posizione 15-01-2009
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 2,8m x 1,5m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 6
Autore posizione Bosco Fabrizio
Gruppo appartenenza GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 11.7
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 18
Dislivello totale 18
Quota fondo 340
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Non visibili prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Seguire la ripida strada asfaltata che da Cemur porta a Clastra. Al termine della salita, in prossimità dell'ultima curva, si incontra una strada bianca che si dirige verso SW raggiungendo il recinto della cava di pietra. Raggiunto il primo cancello della cava, che è sempre aperto, seguire la strada bianca che oltrepassa l'ampio piazzale e si dirige, rimanendo in quota, nel bosco. A circa 150 metri dalla fine del piazzale della cava, lasciare la strada e scendere lungo il pendio in direzione NW. Dopo circa 50 metri, si incontra l'ampio ingresso della cavità che si apre sotto il ceppo di un grande castagno abattuto.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ampio ingresso è un inghiottioio imbutiforme che inizialmente terminava con una fessura impraticabile. Dopo lunghi lavori di disostruzione si è oltrepassata la strettoia, incontrando in direzione E, un breve camino cieco ed un secondo pozzo che scende con andamento elicoidale. A 12 metri di profondità, in direzione NE si incontra un altro breve camino cieco, mentre in direzione SW la grotta procede con una stretta frattura. Oltre a questa seconda strettoia, si incontra un terzo camino cieco, mentre alla base il pozzo scende sino ad una stanzetta, sulle pareti della quale ad un'altezza di un metro si notano, su tutto il perimetro della sala, piccoli residui vegetali, segno che l'acqua che si raccoglie alla base, riesce a defluire molto lentamente, solo per assorbimento.
Rilievo Completo - 1:100 - Effettuato in data: 19-02-2009
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso