Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7398 - Grotta a S del Monte Piccat

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a S del Monte Piccat
Nome principale sloveno
Numero catasto 7398
Numero catasto storico 4454FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 03-01-2009
Scopritore Bosco - Fabrizio
Gruppo scopritore GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Torreano
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067051 - Prestento
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5110961,0
Longitudine Gauss-Boaga 2395847,0
Latitudine WGS-84 46° 8' 26,5639" (46,14071219)
Longitudine WGS-84 13° 23' 32,915" (13,39247638)
Latitudine UTM WGS-84 5110937,8
Longitudine UTM WGS-84 375842,3
Quota ingresso 420
Data esecuzione posizione 03-01-2009
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1,5m x 1m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Autore posizione Bosco Fabrizio
Gruppo appartenenza GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 19
Sviluppo spaziale 32
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 9.5
Dislivello totale 9.5
Quota fondo 410.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Non visibili prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si percorre la strada che da Colloredo conduce a Valle. Dopo circa due chilometri, ad un tornante si incontra sulla destra una strada bianca. Si continua a salire seguendo la strada asfaltata per circa 300 metri sino ad incontrare sulla sinistra un ampio spiazzo in cui si può parcheggiare la macchina. Si scende nel bosco in direzione E costeggiando degli affioramenti rocciosi. L'ingresso semi circolare ha un diametro ci poco superiore al metro e si apre a contatto con una paretina rocciosa. Dall'ingresso si vede la sottostante strada bianca incrociata in precedenza.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzetto d'ingresso immette in un ambiente ampio caratterizzato sulla destra da un basso percorso tra massi di crollo che porta al punto più profondo della cavità. Subito sotto l'ingresso, in direzione S, scende ripida una breve galleria che termina con una frattura profonda due metri. La cavità presenta numerose piccole stalattiti attive ed alcune colate calcitiche. Al momento dell'esplorazione la cavità era abitata da un gufo e da numerose cavallette.
Rilievo Completo - 1:100 - Effettuato in data: 03-01-2009
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso