Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7301 - Ciuc di Ploc

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Ciuc di Ploc
Nome principale sloveno
Numero catasto 7301
Numero catasto storico 4368FR
Numero totale ingressi 4

Scopritori
Data scoperta 31-03-1991
Scopritore Dreon - Leandro
Gruppo scopritore USP - Unione Speleologica Pordenonese
Data scoperta 31-03-1991
Scopritore Fornasier - Giorgio
Gruppo scopritore USP - Unione Speleologica Pordenonese

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Meduno
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048141 - Monte Valinis
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5122781,0
Longitudine Gauss-Boaga 2352680,0
Latitudine WGS-84 46° 14' 16,0752" (46,23779866)
Longitudine WGS-84 12° 49' 47,1301" (12,82975836)
Latitudine UTM WGS-84 5122758,3
Longitudine UTM WGS-84 332676,2
Quota ingresso 948
Data esecuzione posizione 10-10-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 27m x 3m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso 0.0
Autore posizione Concina Gabriele
Gruppo appartenenza GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 85
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 21.3
Dislivello totale 21.3
Quota fondo 926.7
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dalla località "Cre Freet" del Monte Valinis, si prosegue in direzione Est lungo una vasta zona di pascoli. Si prosegue quindi nel bosco seguendo dapprima una pista forestale e poi un vecchio sentiero. Oltrepassata una zona di karren, alla sinistra del sentiero, in una dolina, troviamo l'ingresso di questa interessante caverna.

NOTE: ing. 1 è "C" del disegno, ing. 2 è "E" del disegno, ing. 3 è "A" del disegno e ing. 4 è "G" del disegno.
Descrizione dei vani interni della cavità La caverna ha un ampio ingresso esposto verso nord che ha una lunghezza di circa 25m, un'altezza media di 2-3m ed una profondità che varia da 4 a 10m.
Sul lato sud, prima di entrare nella dolina, un pozzo scivolo "C" porta nella parte interna della caverna al punto "B".
Accanto vi è un altro ingresso "E" che con alcuni gradini porta ad arrivare nella parte centrale al punto "D".
Un terzo ingresso, punto "G", porta nella parte centrale, punto "F". Questi ingressi si trovano fuori della dolina nella parte alta versante sud. Nella caverna, alla destra del punto "F" troviamo l'ingresso di un pozzetto, punto "H", che porta ad una sala in cui si nota un abbondante stillicidio (siamo ancora quasi in superficie). In alto, sul fondo della sala, vi è un accenno di prosecuzione. Sulla sinistra della sala, con una piccola finestra in parete, si ritorna nella caverna.
Al punto "L" si entra in un meandrino che, dopo una piccola strettoia, porta in una sala che degrada tra blocchi e massi fino a giungere alla profondità di -21,3m nel punto "M".
Sulla destra del punto stretto, un passaggio immette in un ramo laterale che, a monte risale con un piccolo meandro fino al punto "O", mentre a valle chiude con un pozzetto nel punto "N".
La cavità era stata segnalata dall'USP nell'anno 1991 nella pubblicazione "Esplorare" in cui era presentato un articolo ed un rilievo parziale della cavità.
Dalla posizione, posta accanto ad un vecchio sentiero e dalla formazione della cavità, possiamo senz'altro dire che questa interessante caverna è stata frequentata ed adibita a riparo e forse ad abitazione in tempi passati. Aspetto negativo è l'ingrasso rivolto a N e le basse temperature che abbiamo nei periodi invernali che, in ogni caso, potevano essere modificate con opportuni accorgimenti.
Rilievo Completo - Revisione rilievo - 1:400 - Effettuato in data: 30-06-2006
Foto
Data dello scatto: 10-10-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Concina Giorgio

Gruppo di appartenenza: GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Descrizione inquadratura: Ingresso 1
Data dello scatto: 10-10-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Concina Giorgio

Gruppo di appartenenza: GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Descrizione inquadratura: Ingresso 1
Data dello scatto: 10-10-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Concina Giorgio

Gruppo di appartenenza: GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Descrizione inquadratura: Ingresso 3
Data dello scatto: 10-10-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Concina Giorgio

Gruppo di appartenenza: GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Descrizione inquadratura: Ingresso 3