Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7291 - Antro di Tau Culze

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Antro di Tau Culze
Nome principale sloveno
Numero catasto 7291
Numero catasto storico 4361FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 02-09-2006
Scopritore Stocker - Ugo
Gruppo scopritore SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 050023 - Monte Canin
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5134409,0
Longitudine Gauss-Boaga 2399170,0
Latitudine WGS-84 46° 21' 8,1246" (46,35225683)
Longitudine WGS-84 13° 25' 46,122" (13,42947834)
Latitudine UTM WGS-84 5134385,3
Longitudine UTM WGS-84 379165,6
Quota ingresso 1885
Data esecuzione posizione 02-09-2006
Affidabilità posizione
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 5m x 10m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Stocker Ugo
Gruppo appartenenza SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 20
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 11
Dislivello negativo
Dislivello totale 11
Quota fondo 1885
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si trova sul lato orografico sinistro del Tau Culze a una quota di circa 1885 metri
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una grande caverna dalla quale, probabilmente, usciva una via d'acqua.
All'apice uno stretto pertugio indica una eventuale prosecuzione ma, al momento attuale, non è ancora praticabile dall'uomo.
Per continuare, si dovrebbe disostruire.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 02-09-2006