Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7265 - Grotta Piuca Giovanna

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Piuca Giovanna
Nome principale sloveno
Numero catasto 7265
Numero catasto storico 4335FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 28-09-2006
Scopritore Zoch - Igor
Gruppo scopritore CAT - Club Alpinistico Triestino
Data scoperta 28-09-2006
Scopritore Zoch - Mario
Gruppo scopritore PRIVATO - Nessun gruppo di appartenenza

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 033144 - Jôf di Montasio
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5142471,4
Longitudine Gauss-Boaga 2398611,3
Latitudine WGS-84 46° 25' 28,8753" (46,42468758)
Longitudine WGS-84 13° 25' 12,4667" (13,42012964)
Latitudine UTM WGS-84 5142447,6
Longitudine UTM WGS-84 378607,0
Quota ingresso 2145
Data esecuzione posizione 21-01-2007
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 5 x 3
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 36.5
Autore posizione Zoch Igor
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Autore posizione Marchi Michela
Gruppo appartenenza PRIVATO - Nessun gruppo di appartenenza
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 58
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 50
Dislivello totale 50
Quota fondo 2095
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Partendo dal parcheggio dei pascoli del Montasio, si può salire direttamente verso la Forca Bassa (tutto sentiero fuori pista) o seguire il sentiero che porta fino alla Forca dei Disteis e qui prendere un sentiero non segnato. Dalla Forca Bassa si prende in direzione del monte Zabus camminando sempre sulla cresta finchè non si giunge ad un ampio terrazzo quasi orizzontale dove si noterà un piccolo muretto a secco proprio ai bordi dell`ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavita, impostata su di una frattura, si sviluppa prevalentemente nella dolomia anche se l'ingresso ed i primi metri del pozzo di accesso si aprono in pietra calcarea con leggermente concrezionata.
Al momento dell'esplorazione, la cavita` era quasi del tutto asciutta, unicamente nel tratto finale era presente un lieve stillicidio.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-07-2007
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Zoch Igor

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino