Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7195 - Condotta a N della Casera Pramosio

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Condotta a N della Casera Pramosio
Nome principale sloveno
Numero catasto 7195
Numero catasto storico 4269FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-2005
Scopritore Torre - Antonio
Gruppo scopritore GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Paluzza
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 032014 - Timau
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5161600,0
Longitudine Gauss-Boaga 2369120,0
Latitudine WGS-84 46° 35' 26,8508" (46,59079188)
Longitudine WGS-84 13° 1' 49,173" (13,03032582)
Latitudine UTM WGS-84 5161576,4
Longitudine UTM WGS-84 349116,6
Quota ingresso 1541
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Benedetti Gianni
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 18
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 7
Dislivello negativo
Dislivello totale 7
Quota fondo 1541
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Casera Pramosio si percorre una strada bianca che attraversa il rio poco a Nord della Casera medesima. Al di là del rio si trova una cava abbandonata e poco più avanti, alla base della parete rocciosa, dopo un delicato traverso sull'erba, si trova l'imbocco, a condotta, della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Poco oltre l'ingresso, sulla sinistra, si trova un pozzetto occluso da pietrame che, come dimostrato anche dalla corrente d'aria che lo percorre, è in comunicazione con l'esterno. Proseguendo lungo la condotta, dalle dimensione ridotte, si giunge ad una strettoia (allargata) oltre la quale parte una seconda condotta, in salita, fortemente inclinata, dalle pareti ricoperte da latte di monte, che termina con un passaggio impraticabile impostato lungo una faglia.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 12-11-2005