Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7159 - Caverna 1 a S di Baita

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Caverna 1 a S di Baita
Nome principale sloveno
Numero catasto 7159
Numero catasto storico 6383VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 20-05-2006
Scopritore Mikolic - Umberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 110013 - San Pelagio
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5067854,0
Longitudine Gauss-Boaga 2419343,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 24,1447" (45,75670686)
Longitudine WGS-84 13° 42' 20,3312" (13,70564755)
Latitudine UTM WGS-84 5067831,1
Longitudine UTM WGS-84 399337,1
Quota ingresso 237
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso Probabilmente ostruito
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 28
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 6
Dislivello totale 6
Quota fondo 231
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso consiste in una piccola dolina, che si apre in una zona totalmente devastata da lavori per creare nuovi vigneti. Sull'imbocco incombono grossi massi e una fitta vegetazione.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una modesta cavità ad andamento orizzontale. Dalla sala iniziale si entra in una interna, dalla quale ha inizio dopo una retroversione un basso cunicolo inclinato, che conduce ad una sala inferiore. La grotta termina in un ambiente largo e dal suolo detritico, costruito da pietrisco proveniente dalla sala iniziale.

La cavità è nuova e non può essere confusa con la Caverna a S di Baita 497/1678VG, perché Mikolic sostiene che non esiste più dopo i lavori per i vigneti.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 20-05-2006