Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7126 - Inghiottitoio presso Tinei

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Inghiottitoio presso Tinei
Nome principale sloveno
Numero catasto 7126
Numero catasto storico 4224FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 23-01-2005
Scopritore Mikolic - Umberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Vito d'Asio
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 048123 - La Val
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5125891,0
Longitudine Gauss-Boaga 2360756,0
Latitudine WGS-84 46° 16' 3,7507" (46,26770854)
Longitudine WGS-84 12° 56' 0,1816" (12,93338378)
Latitudine UTM WGS-84 5125868,1
Longitudine UTM WGS-84 340752,1
Quota ingresso 477
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3.5
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 6
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 4.1
Dislivello totale 4.1
Quota fondo 472.9
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si trova alla fine di un solco torrentizio che diviene attivo solo in periodi piovosi.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una breve cavità ad andamento misto. Presenta più accessi, di cui uno molto ampio collegati tra loro mediante ponti naturali. Quello più a Sud, il principale, è caratterizzato da un pozzo profondo 3,5 metri, che entra in uno stretto meandro in lieve salita e termina con un'ostruzione di terra mista a radici.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 23-01-2005