Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7033 - Pozzetto della Recinzione

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto della Recinzione
Nome principale sloveno
Numero catasto 7033
Numero catasto storico 6353VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-2000
Scopritore Bone - Natale
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5067908,0
Longitudine Gauss-Boaga 2419490,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 25,9709" (45,75721414)
Longitudine WGS-84 13° 42' 27,0936" (13,707526)
Latitudine UTM WGS-84 5067885,1
Longitudine UTM WGS-84 399484,1
Quota ingresso 235
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 7.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 1.7
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7.5
Dislivello totale 7.5
Quota fondo 227.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Percorrendo la strada San Pelagio – Gabrovizza. Dopo aver oltrepassato il bivio per Ternova Piccola, si continua fino a raggiungere il primo caseggiato alla propria destra. A tal punto si abbandona la strada per proseguire su di un vasto prato rasentando la recinzione del caseggiato stesso. Raggiunta la parte terminale del prato, si scavalca un basso muretto a secco sulla sinistra. A pochi mesi da quest'ultimo e ad una decina di metri dalla recinzione, si trova l'ingresso del pozzetto.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso, inagibile al momento della scoperta, porta ad un malagevole pozzetto, in parte concrezionato, dal fondo parzialmente roccioso e coperto da materiale detritico. Nelle vicinanze del fondo, un'esigua frattura pare comunicare con un altro minuscolo ambiente. La totale assenza, in questo punto, di circolazione d'aria, ha fatto rinunciare a possibili lavori di ampliamento.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 02-12-2000