Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7023 - CRS 3

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale CRS 3
Nome principale sloveno
Numero catasto 7023
Numero catasto storico 4147FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 15-08-2001
Scopritore Non specificato -
Gruppo scopritore GG. NOVARA - Gruppo Grotte CAI Novara

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Moggio Udinese
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 032032 - Creta di Aip
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5157457,8
Longitudine Gauss-Boaga 2382908,8
Latitudine WGS-84 46° 33' 23,3572" (46,55648812)
Longitudine WGS-84 13° 12' 41,2409" (13,21145581)
Latitudine UTM WGS-84 5157434,0
Longitudine UTM WGS-84 362905,0
Quota ingresso 1788
Data esecuzione posizione 08-08-2020
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 2 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9
Autore posizione Torre Antonio
Gruppo appartenenza GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 12
Dislivello totale 12
Quota fondo 1776
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Casera Aip scendere nella valle sottostante, attraversare il torrente, e seguire per un certo tratto la traccia di sentiero che dalla Schialute porta alla sella di Aip (10 minuti). Bisogna quindi prendere sulla destra una traccia che risale il vallone che punta sulla Creta di Rio Secco, immediatamente a Ovest (destra) della bastionata rocciosa della punta q. 2011. Dopo circa 20 minuti dal bivio si giunge all'ingresso della grotta, che si apre a pochi metri dalla cavità siglata CRS2 (5905/3356FR).
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta ha andamento pressoché verticale ed è costituita da un pozzo di accesso di circa 9 m. Alla base di questo pozzo, impostato lungo una frattura con direzione SW-NE, si trova un deposito nevoso, che alla sommità presenta un'altezza di circa 3 m e che occupa quasi tutto il fondo. Proseguendo verso il basso ci si può infilare in un piccolo condotto ingombro di massi di crollo; si prosegue ancora per alcuni metri fino a terminare in una angusta saletta impraticabile.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 15-08-2001
Foto
Data dello scatto: 08-08-2020

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Torre Antonio

Gruppo di appartenenza: GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani

Descrizione inquadratura: Ingresso
Data dello scatto: 08-08-2020

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Torre Antonio

Gruppo di appartenenza: GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani

Descrizione inquadratura: Panoramica
Data dello scatto: 08-08-2020

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Torre Antonio

Gruppo di appartenenza: GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani

Descrizione inquadratura: Targhetta