Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 702 - Pozzo del Cristo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo del Cristo
Nome principale sloveno
Numero catasto 702
Numero catasto storico 3842VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110113 - Padriciano
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5056139,0
Longitudine Gauss-Boaga 2430873,0
Latitudine WGS-84 45° 39' 10,3193" (45,65286647)
Longitudine WGS-84 13° 51' 21,6707" (13,85601964)
Latitudine UTM WGS-84 5056116,1
Longitudine UTM WGS-84 410866,8
Quota ingresso 365
Data esecuzione posizione 02-11-2005
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,4 x 0,4 m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 2
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 57
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 65
Dislivello totale 65
Quota fondo 300
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta, apertasi spontaneamente nel 1941, in mezzo ad un prato a pochi metri dalla strada Basovizza-Gropada, aveva una certa importanza per alcune sue particolarità morfologiche e per la vastità degli ambienti, tra i quali spiccava una galleria, situata a 10m dall'ingresso, e adorna di abbondanti ed imponenti concrezioni.
Nel 1959 la grotta è stata chiusa con una piastra metallica munita di un bocchettone, attraverso il quale venivano scaricati con autobotti dei residui incombusti di nafta, come avvenuto per il Pozzo dei Colombi.
Rilievo Sezione - Effettuato in data: 14-05-1948
Foto
Data dello scatto: 20-01-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 20-01-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 21-10-2012

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 21-10-2012

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 21-10-2012

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino