Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 7000 - Grotta 5° nella Cava di Vernasso

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta 5° nella Cava di Vernasso
Nome principale sloveno
Numero catasto 7000
Numero catasto storico 4137FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 13-04-2000
Scopritore Bosco - Fabrizio
Gruppo scopritore GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Cividale del Friuli
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067062 - Purgessimo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5107774,2
Longitudine Gauss-Boaga 2401235,9
Latitudine WGS-84 46° 6' 46,8024" (46,11300068)
Longitudine WGS-84 13° 27' 46,8665" (13,46301846)
Latitudine UTM WGS-84 5107751,0
Longitudine UTM WGS-84 381231,0
Quota ingresso 240
Data esecuzione posizione 12-01-2013
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 1,3m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Balutto Alceo
Gruppo appartenenza GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 7
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 4.3
Dislivello totale 4.3
Quota fondo 235.7
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Tra i paesi di San Guarzo e Ponte San Quirino, subito dopo un tempietto con effige della Madonna, si imbocca una strada asfaltata che conduce all'ingresso della cava. Si lascia la macchina e si procede a piedi salendo un'ampia strada bianca utilizzata per l'accesso alla cava dei mezzi pesanti. Giunti sul primo altopiano, si procede in direzione SW fino ad oltrepassare le costruzioni adibite a uffici e magazzini durante il periodo di coltivazione della cava. Si segue l'ampia strada bianca sino a giungere ad un incrocio. Si continua lungo la strada che ritorna in salita in direzione delle costruzioni. Già dall'incrocio è visibile in parete a circa 6 metri d'altezza l'apertura a forma triangolare della grotta. Alla base in prossimità della grotta ed anche poco più avanti sono visibili dei grossi blocchi di qualche metro di diametro di marna rossa. L'accesso alla cavità è agevolmente raggiungibile risalendo il cono detritico che arriva sino alla stradina sottostante.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una caverna in discesa, che si sviluppa con una forma ad L. La parte terminale non risulta percorribile a causa delle dimensioni. Sia subito dopo l'ingresso che verso la fine si alzano due piccoli camini chiusi da massi di crollo e calcite. E' la grotta più concrezionata tra quelle presenti nella cava. Parte delle stalattiti risultano attive.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 26-06-2005
Foto
Data dello scatto: 12-01-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Balutto Alceo

Gruppo di appartenenza: GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone

Data dello scatto: 12-01-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Balutto Alceo

Gruppo di appartenenza: GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone