Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6980 - Grotta Alessandro Bongardi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Alessandro Bongardi
Nome principale sloveno
Numero catasto 6980
Numero catasto storico 6342VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 28-02-2002
Scopritore Prelli - Roberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Data scoperta 28-02-2002
Scopritore Martincich - Roberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5067486,9
Longitudine Gauss-Boaga 2420232,9
Latitudine WGS-84 45° 45' 12,7157" (45,75353213)
Longitudine WGS-84 13° 43' 1,7845" (13,71716235)
Latitudine UTM WGS-84 5067464,0
Longitudine UTM WGS-84 400227,0
Quota ingresso 247
Data esecuzione posizione 12-03-2016
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.88x1.15
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 7
Autore posizione Cossi Paolo
Gruppo appartenenza SAS - Società Adriatica di Speleologia
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 94
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 67
Dislivello totale 67
Quota fondo 180
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una cavità ad andamento verticale. Il pozzo d'accesso profondo 7 m conduce ad una sala sul cui lato Sud si apre il pozzo maggiore della grotta. A questo segue un pozzo di 9,5 m che porta in un'altra sala, la quale prosegue con una stretta galleria. Nella parte in salita di questa uno stretto orifizio conduce ad un cunicolo al cui fondo si apre un pozzo di 9 m. Da qui si prosegue in direzione SW lungo una galleria caratterizzata da crolli che finisce con l'ultimo pozzo di 9,5 m. A questo livello la cavità presenta un ramo laterale caratterizzato da una serie di brevi pozzi (P3, P4, P2) che conducono al fondo minore.
La grotta è stata dedicata ad un grottista attivo fra gli anni '30 e '60 del secolo scorso.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 30-09-2003
Foto
Data dello scatto: 12-03-2016

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Sergas Luca

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia

Data dello scatto: 12-03-2016

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Sergas Luca

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia

Data dello scatto: 12-03-2016

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Sergas Luca

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia