Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6917 - Abisso dell'Arco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso dell'Arco
Nome principale sloveno
Numero catasto 6917
Numero catasto storico 4065FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-05-2003
Scopritore Bottoli - Costantino
Gruppo scopritore GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Polcenigo
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 064092 - Piano del Cansiglio
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5103601,8
Longitudine Gauss-Boaga 2320083,6
Latitudine WGS-84 46° 3' 23,6338" (46,05656495)
Longitudine WGS-84 12° 24' 55,6778" (12,41546605)
Latitudine UTM WGS-84 5103580,0
Longitudine UTM WGS-84 300080,0
Quota ingresso 1062
Data esecuzione posizione 20-07-2012
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 5 x 3 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 40
Autore posizione Bottoli Costantino
Gruppo appartenenza GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 94
Sviluppo spaziale 157
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 83
Dislivello totale 83
Quota fondo 979
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si trova a circa 400 metri dal Bus de la Lum in direzione Est. L'ingresso ha dimensioni di circa cinque metri per tre ed è diviso in due da un arco di roccia. Si apre sulla sommità di una piccola cresta che separa due doline. Data la mancanza di altri riferimenti per raggiungere la cavità conviene usare il GPS.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una cavità ad andamento verticale. E' costituita da un pozzo iniziale verticale di circa 60 metri e da una serie di pozzetti in fessura fino ad arrivare ad un salone dove raggiunge la profondità di 104 metri.

Aggiornamento 2016:
Si è provveduto ad effettuare un rilievo di precisione, riscontrando le seguenti differenze rispetto a quello originale dei primi esploratori. Ci sono due ingressi, divisi dall’arco che dà il nome alla cavità, anche se si è attribuito ad essi la medesima posizione dato che tale diaframma ha in superficie uno spessore di neanche un metro. Il pozzo d’accesso va diviso in un tratto iniziale di m 40 e in secondo di m 21. Li divide un comodo terrazzo detritico, dal quale tra l’altro parte un rametto laterale con un pozzo di m 4. A metà del corridoio che porta alla caverna finale si estende sul lato destro un secondo rametto laterale con un laghetto, non evidenziato nello spaccato precedente. Nella caverna finale si è riusciti in certi punti a misurare esattamente l’altezza della volta. Nella parte finale ascendente della caverna si è evidenziato un cunicolo nel quale è stato intrapreso un lavoro di scavo. La profondità totale si è ridotta a m 83.
Rilievo Completo - Revisione rilievo - 1:250 - Effettuato in data: 09-07-2016
Foto
Data dello scatto: 20-07-2012

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Bottoli Costantino

Gruppo di appartenenza: GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile

Data dello scatto: 20-07-2012

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Bottoli Costantino

Gruppo di appartenenza: GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile