Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6873 - K 2

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale K 2
Nome principale sloveno
Numero catasto 6873
Numero catasto storico 6325VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1973
Scopritore Non specificato -
Gruppo scopritore JOSPDT - Jamarski odsek SPDTrst

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune San Dorligo della Valle / Dolina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110153 - San Dorligo della Valle
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5050925,8
Longitudine Gauss-Boaga 2431706,3
Latitudine WGS-84 45° 36' 21,8133" (45,60605924)
Longitudine WGS-84 13° 52' 3,5642" (13,86765672)
Latitudine UTM WGS-84 5050903,0
Longitudine UTM WGS-84 411700,0
Quota ingresso 280
Data esecuzione posizione 31-07-2010
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,8m x 0,5m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Bernardis Remigio
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 15
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 2.5
Dislivello negativo 1
Dislivello totale 3.5
Quota fondo 279
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dalla vedetta di Crogole si segue il sentiero che porta sul M. Carso per 130 m fino al punto in cui si distacca da esso il sentiero che porta alla Grotta di Crogole 535/2716VG. Lo si segue per 120 m e si scende per 5 m in direzione SW. L'ingresso della cavità si trova sotto una parete alta circa 3 m e simile ad un riparo.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una semplice cavità ad andamento orizzontale costituta da una breve galleria nota da sempre agli abitanti di Dolina e Crogole come tana di un tasso. L'ingresso è stato allargato artificialmente ed attualmente ha una sezione orizzontale di circa 1 m x 0,5 m in parte delimitato da un muretto a secco. Segue un cunicolo discendente lungo 2 m, alto circa 1 m, largo fino a 1,5 m. Il fondo del cunicolo si trova ad una profondità di circa 1,5 m. Continua un tratto orizzontale lungo 1,5 m, largo 0,5 m ed alto fino a 1m. Segue un vano con il fondo in leggera salita, lungo 4 m ed alto da 0,5 m fino a 1,5 m. Sul fianco Nord si trovano alcune diramazioni che portano in vani angusti subito intransitabili. La grotta termina con una piccola galleria orizzontale lunga 5 m, larga fino a 1,5 m ed alta 1,5 m. Il pavimento è costituito da un grosso strato d'argilla. Probabilmente la grotta era una sorgente fossile. Allo stato attuale non sono visibili possibili prosecuzioni. Durante i lavori non sono state avvertite correnti d'aria.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-12-2003