Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6850 - Grotta sotto le Placche dell'Amariana

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta sotto le Placche dell'Amariana
Nome principale sloveno
Numero catasto 6850
Numero catasto storico 4006FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-08-2001
Scopritore Torre - Antonio
Gruppo scopritore GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Amaro
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049024 - Amaro
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5138999,0
Longitudine Gauss-Boaga 2372979,0
Latitudine WGS-84 46° 23' 18,1153" (46,38836536)
Longitudine WGS-84 13° 5' 16,1063" (13,08780731)
Latitudine UTM WGS-84 5138975,7
Longitudine UTM WGS-84 352975,1
Quota ingresso 724
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Torre Antonio
Gruppo appartenenza GORTANI - Gruppo Speleologico Carnico M. Gortani
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 10.79
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 0.63
Dislivello negativo
Dislivello totale 0.63
Quota fondo 724
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Partendo dall'abitato di Amaro si segue la strada militare che porta alla Forca di Cristo. Dopo 1 Km si incontra il ponte che attraversa Rio Fontanazze. Si lascia la macchina sulla piazzola di sinistra e si percorre la strada a destra fino a superare l'acquedotto di Amaro. Si continua lungo una traccia di sentiero che costeggia il Rio sulla destra fino ad attraversare il Rio Tof e giungere a quota 625 m. A questo punto si abbandona la traccia e ci si inerpica nel bosco puntando verso le pareti Sud dell'Amariana fino ad incontrare un conoide posto sotto una cascata occasionale. Lo si risale per 50 metri e poi si attraversa sulla sinistra in direzione di una fessura visibile appena sopra l'ingresso della grotta.
La cavità non è di facile individuazione ed è consigliabile cercare sul terreno le tracce di ruscellamento dell'acqua che ne fuoriesce in caso di abbondanti precipitazioni. Solo in tale occasione presenta una notevole portata visibile anche dalla Strada Statale n° 52.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una modesta cavità a risorgiva in interstrato ad andamento orizzontale. Presenta due rami: quello di sinistra (a Ovest) è attivo senza alcun detrito e concrezioni; quello di destra (a Nord) è in parte ostruito da detriti di frana ed al momento dell'esplorazione non è stato oggetto di alcun tipo di scavo. Si presuppone una remota e difficile possibilità di prosecuzione. Non è stata percepita alcuna corrente d'aria.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-12-2003