Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6801 - Grotta dell'Illusione

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta dell'Illusione
Nome principale sloveno
Numero catasto 6801
Numero catasto storico 6301VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-2005
Scopritore Non specificato -
Gruppo scopritore COMUNE TS - Comune di Trieste

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110154 - Basovizza
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5054761,0
Longitudine Gauss-Boaga 2429928,0
Latitudine WGS-84 45° 38' 25,2395" (45,64034431)
Longitudine WGS-84 13° 50' 38,9338" (13,84414828)
Latitudine UTM WGS-84 5054738,2
Longitudine UTM WGS-84 409921,7
Quota ingresso 286
Data esecuzione posizione 31-12-2006
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso Sotto tracciato gallerie Grande viabilità triestina
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Zuffi Nico
Gruppo appartenenza AXXXO - Associazione XXX Ottobre
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 216
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 38
Dislivello negativo 2.5
Dislivello totale 40.5
Quota fondo 283.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si apre sul lato Ovest della “Canna Trieste” nel tunnel di Cattinara. L'ingresso si presenta alto 1,7 metri e largo 2,9 metri.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una cavità ad andamento ascendente scoperta durante i lavori per la realizzazione della Grande Viabilità Triestina.
Consiste in una galleria concrezionata in lieve salita. A 30 metri dall'ingresso presenta una graziosa colonna alta 4,3 metri. Dopo 55 metri una ampia sala prosegue in salita superando una nicchia alta 1,2 metri fino ad imboccare una seconda galleria con un po' di fango. Sul lato destro si apre un breve pozzo eroso e cieco. Dopo altri 25 metri la cavità presenta ancora interessanti stalagmiti alte anche 3 – 4 metri e alcuni gruppi di colonne, oltrepassate le quali l'ambiente si riduce di dimensioni. Una strettoia che poi sprofonda di 1,5 metri conduce ad una galleria lunga 40 metri non tanto grande, ma con moltissime concrezioni. Successivamente la volta si abbassa e il pavimento da pianeggiante prosegue in lieve discesa. Sul lato destro uno stretto cunicolo, ricco di stalattiti, colonne e cristalli di calcite, si congiunge pressoché con la precedente galleria in salita. Proseguendo dalla successiva sala mediante una strettoia in salita oppure scendendo un pozzo si arriva alla caverna finale, occlusa da un deposito calcitico.

E' stata chiamata Grotta dell'Illusione perché si sperava portasse verso un ingresso in superficie. E' la prosecuzione di una galleria della Grotta Impossibile (6800/6300VG), tranciata dallo scavo artificiale.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 12-03-2005