Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6793 - Pozzo G26

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo G26
Nome principale sloveno
Numero catasto 6793
Numero catasto storico 6312VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-2003
Scopritore Rupini - Luciano
Gruppo scopritore GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Data scoperta 31-12-2003
Scopritore Vivian - Bruno
Gruppo scopritore GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5063671,8
Longitudine Gauss-Boaga 2421392,0
Latitudine WGS-84 45° 43' 9,7283" (45,71936898)
Longitudine WGS-84 13° 43' 58,2146" (13,73283739)
Latitudine UTM WGS-84 5063649,0
Longitudine UTM WGS-84 401386,0
Quota ingresso 232
Data esecuzione posizione 07-02-2016
Affidabilità posizione 5° gruppo riposizionamento regionale GPS (2006)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 0.6m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3.6
Autore posizione Kraus Mauro
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 2.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 16.5
Dislivello totale 16.5
Quota fondo 215.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Per raggiungere l'ingresso di questo ipogeo è necessario imboccare la strada sterrata che si inoltra nella boscaglia a partire dal distributore che si trova tra la S.S. 202 e l'autostrada, vicino al cavalcavia tra Prosecco e Gabrovizza. Si percorre la strada per alcune centinaia di metri fino ad incontrare nel muretto a secco un varco. Si entra nell'ampia radura che si apre a Sud ed in prossimità di alcuni blocchi di calcare si individua l'ingresso.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una cavità ad andamento verticale. Il pozzo si presenta con un'iniziale depressione di circa un metro, sul fondo della quale è stata individuata la prosecuzione della cavità. La prima parte della discesa, fino al punto 2, è sufficientemente comoda e non necessita di attrezzature. Da questo fino al successivo punto 3 il procedere si fa più scomodo, anche se ancora non sono necessarie corde o altro. Il pozzo continua a svilupparsi in linea verticale ma, considerata la ristrettezza dell'ambiente, è necessario aggirare una grossa lama calcarea (punto 5) e quindi infilarsi nello spazio indicato dal punto 4 per proseguire. L'ambiente va sempre più restringendosi fino sul fondo completamente ricoperto di pietre, che non ha evidenziato chiare prosecuzioni se non strettissime fessure tra lame calcaree.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 19-01-2003
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 07-02-2016

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Kraus Mauro

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 07-02-2016

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Kraus Mauro

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto