Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6738 - Galleria Ars 28

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Galleria Ars 28
Nome principale sloveno
Numero catasto 6738
Numero catasto storico 3925FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Moggio Udinese
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 032032 - Creta di Aip
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5156887,8
Longitudine Gauss-Boaga 2384058,8
Latitudine WGS-84 46° 33' 5,7399" (46,55159443)
Longitudine WGS-84 13° 13' 35,8264" (13,22661845)
Latitudine UTM WGS-84 5156864,0
Longitudine UTM WGS-84 364055,0
Quota ingresso 2043
Data esecuzione posizione 20-06-2020
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3 x 1 m
Tipo ingresso Fessura
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Moro Paolo
Gruppo appartenenza GRIF - Gruppo Ricerche Ipogee Friuli
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 11.8
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8.1
Dislivello totale 8.1
Quota fondo 2034.9
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Per raggiungerla si segue il sentiero CAI n° 432 che dal bivacco E. Lomasti, situato poco sotto la Sella di Aip, conduce dapprima alla Forcje dai Claps per poi ridiscendere lungo la parte alta del vallone del Rio Pricotic sfociante nella Val Pontebbana. Dopo circa 10 minuti di cammino, superato uno spalto calcareo, si prosegue sulla destra salendo lungo una vecchia mulattiera militare segnalata con tracce di colore rosso ormai sbiadito, che porta fino alla cima della Creta di Rio Secco. Poco dopo in prossimità di un pozzo a cielo aperto, che si apre sulla destra, si abbandona il sentiero procedendo verso sinistra in direzione Sud fra le rocce carsificate: ad una cinquantina di metri si trova la cavità siglata ARS28. Poco sopra a questa (altimetricamente) verso S-SW si trova anche la cavità siglata ARS27(6737/3924FR).
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una breve galleria in discesa, larga ed agevole, con un nevaio di fondo. L'ingresso consiste in un crepaccio largo un paio di metri e poco profondo percorribile in arrampicata.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-08-2000
Foto
Data dello scatto: 20-06-2020

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: GRIF - Gruppo Ricerche Ipogee Friuli

Data dello scatto: 20-06-2020

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: GRIF - Gruppo Ricerche Ipogee Friuli

Data dello scatto: 20-06-2020

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: GRIF - Gruppo Ricerche Ipogee Friuli

Data dello scatto: 20-06-2020

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: GRIF - Gruppo Ricerche Ipogee Friuli