Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6731 - Tunnel della Sabbia

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Tunnel della Sabbia
Nome principale sloveno
Numero catasto 6731
Numero catasto storico 6283VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 16-12-2002
Scopritore Marini - Dario
Gruppo scopritore FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109041 - Malchina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5071302,8
Longitudine Gauss-Boaga 2413484,7
Latitudine WGS-84 45° 47' 12,7033" (45,78686202)
Longitudine WGS-84 13° 37' 46,4987" (13,62958296)
Latitudine UTM WGS-84 5071280,0
Longitudine UTM WGS-84 393479,0
Quota ingresso 169
Data esecuzione posizione 18-05-2019
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 1 m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Grassi Roberto
Gruppo appartenenza FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 7.3
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 4
Dislivello totale 4
Quota fondo 165
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si trova sotto le alture del Monte Ermada sul fondo di uno di due sprofondamenti del terreno limitrofi, raggiungibili dopo aver percorso una carrareccia limitata da bassi muretti. L'ingresso della grotta ha una forma rotonda.
Descrizione dei vani interni della cavità E' una modesta cavità che consiste sostanzialmente in una galleria discendente con un sottile arco naturale interno. La zona in cui si apre questa grotta ha avuto una notevole importanza strategica ai tempi della Prima Guerra Mondiale, poiché vennero collocate tutte le batterie di mortai di grosso calibro. Di conseguenza tutti gli scavi circostanti l'ingresso possono essere opere militari.
Singolare è la presenza diffusa nella caverna di una certa quantità di sabbia fine a componente prevalentemente quarzosa. Sembra che parte di questa sia stata prelevata. Lo svuotamento di tale deposito ha messo in evidenza la morfologia dell'attuale vano a modesta condotta forzata.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 16-12-2002
Foto
Data dello scatto: 18-05-2019

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: De Palo Gianni

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Data dello scatto: 18-05-2019

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: De Palo Gianni

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Data dello scatto: 18-05-2019

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: De Palo Gianni

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar