Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6711 - Pozzetto della Molisana

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto della Molisana
Nome principale sloveno
Numero catasto 6711
Numero catasto storico 6267VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110013 - San Pelagio
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5068719,9
Longitudine Gauss-Boaga 2417380,8
Latitudine WGS-84 45° 45' 51,156" (45,76421)
Longitudine WGS-84 13° 40' 48,864" (13,68024)
Latitudine UTM WGS-84 5068697,1
Longitudine UTM WGS-84 397374,9
Quota ingresso 192
Data esecuzione posizione 31-01-2012
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,4 x 0,9
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9.9
Autore posizione Germanis Roberto
Gruppo appartenenza AXXXO - Associazione XXX Ottobre
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 4.1
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 10.4
Dislivello totale 10.4
Quota fondo 181.6
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Per raggiungere l'ingresso di questa grotta, si parte dal piazzale della chiesa di San Pelagio e si imbocca la strada che conduce alla Grotta Lindner; lasciato il tratto asfaltato si percorre il sentiero sterrato fino alla prima curva, proseguendo quindi lungo la traccia che punta verso Sud Ovest tra la vegetazione. Si percorre la traccia fino ad incontrare la prima linea elettrica, la si segue per circa una decina di metri per poi piegare a Sud e trovare vicino a grossi blocchi calcarei l'imbocco del pozzetto.
Descrizione dei vani interni della cavità E' una cavità ad andamento verticale costituita da un unico pozzo di 9,9 metri. L'ingresso è sovrastato e completamente contornato da grossi banchi calcarei che disegnano una caratteristica forma triangolare. Un primo sprofondamento di circa un metro composto da grossi massi ricoperti da un abbondante strato di muschio conduce al pozzo d'accesso inizialmente stretto. Subito dopo il vano si allarga e scesi un paio di metri si atterra su un piccolo ponte naturale. Gli ultimi 7-8 metri di pozzo si percorrono tra pareti in parte erose e in parte concrezionate da un velo di calcite. Il fondo è costituito da materiale detritico ed abbondante terriccio. Un tentativo di scavo non ha dato adito ad alcuna possibile prosecuzione e la totale assenza di circolazione d'aria ha consigliato di sospendere le ricerche.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 28-04-2002
Foto
Data dello scatto: 31-01-2012

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Data dello scatto: 31-01-2012

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre