Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6624 - Baratro Botanico 2

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Baratro Botanico 2
Nome principale sloveno
Numero catasto 6624
Numero catasto storico 6245VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Monrupino / Repentabor
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110062 - Monrupino
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5062212,9
Longitudine Gauss-Boaga 2426170,1
Latitudine WGS-84 45° 42' 24,8548" (45,70690412)
Longitudine WGS-84 13° 47' 40,2059" (13,79450165)
Latitudine UTM WGS-84 5062190,0
Longitudine UTM WGS-84 406164,0
Quota ingresso 285
Data esecuzione posizione 04-04-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 10.00 x 4.00m
Tipo ingresso Baratro
Profondità pozzo d'accesso 8.3
Autore posizione Rodari Paola
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 10.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8.3
Dislivello totale 8.3
Quota fondo 276.7
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre sul fondo di un'ampia dolina, sull'orlo della quale vi è il tracciato dell'oleodotto transalpino.
Descrizione dei vani interni della cavità Pittoresco baratro dal fondo costituito da grosso pietrame, detriti vegetali ed ossa di ungulati.
La parete Est è strutturata a gradoni costituiti da banchi calcarei suborizzontali mentre quella opposta è uniforme e leggermente aggettante. In direzione NNW, le pareti si avvicinano fino a formare un'alta ed accidentata fenditura che diviene presto impenetrabile.
Il baratro ospita alcuni esemplari di un'interessante flora ipogea.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-12-2001
Foto
Data dello scatto: 04-04-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Rodari Paola

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 04-04-2015

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Rodari Paola

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Descrizione inquadratura: Panoramica del baratro
Data dello scatto: 04-04-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Rodari Paola

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 04-04-2015

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Rodari Paola

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi