Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6621 - Caverna della Calcite

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Caverna della Calcite
Nome principale sloveno
Numero catasto 6621
Numero catasto storico 6243VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5068531,0
Longitudine Gauss-Boaga 2419801,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 46,3147" (45,76286519)
Longitudine WGS-84 13° 42' 41,0218" (13,71139494)
Latitudine UTM WGS-84 5068508,1
Longitudine UTM WGS-84 399795,2
Quota ingresso 266
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Marini Dario
Gruppo appartenenza JOSPDT - Jamarski odsek SPDTrst
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 13
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 1.8
Dislivello totale 1.8
Quota fondo 264.2
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'imbocco della caverna si apre pochi metri a valle di un muricciolo che segna il confine tra i comuni di Sgonico e Duino – Aurisina, sul declivio di un'ampia dolina. A poca distanza sono visibili un accenno di altra caverna ed uno scavo di una certa ampiezza.
Descrizione dei vani interni della cavità All'interno della caverna sono stati fatti in tempi lontani alcuni sondaggi finalizzati all'individuazione di un eventuale deposito di calcite, sedimento che è, infatti, presente nella grotta sotto forma di colate, tozze stalagmiti e panneggi parietali che appaiono molto danneggiati dai cavatori.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 02-12-2001