Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6607 - Pozzo del Talco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo del Talco
Nome principale sloveno
Numero catasto 6607
Numero catasto storico 3850FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5131975,0
Longitudine Gauss-Boaga 2389983,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 43,1782" (46,3286606)
Longitudine WGS-84 13° 18' 38,8769" (13,31079913)
Latitudine UTM WGS-84 5131951,5
Longitudine UTM WGS-84 369978,7
Quota ingresso 1570
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 8.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 4
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8.5
Dislivello totale 8.5
Quota fondo 1561.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal campo speleologico di quota 1430, si procede lungo il sentiero dei Cecoslovacchi, attrezzato con corde, fino alla conca glaciocarsica di quota 1494,3. Da qui si sale ancora sulla destra, lungo le pendici erbose, per giungere alla caverna ricovero (4068/2290FR), di quota 1530. La zona è riconoscibile dai resti di antiche e rudimentali costruzioni di pietra, ricovero di pastori, risalenti ai primi anni del secolo scorso. Proseguendo sulla destra della caverna, lungo un erto piano erboso, si raggiunge la quota di 1575 metri. Aggirando sulla destra l'altura quotata 1583,5, si entra in un'ampia gola al cui centro, in uno sprofondamento, si individua tra i massi l'angusto imbocco della cavità, situato in un tratto pianeggiante ai margini di una distesa erbosa, nel punto in cui gli affioramenti calcarei iniziano ad emergere sotto forma di rocce montonate.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è impostata su di una frattura orientata NNO-SSE e consiste di un unico pozzo piuttosto stretto, Sul fondo la frattura continua a scendere ancora per qualche metro, ma con dimensioni del tutto impraticabili. Assente ogni corrente d'aria.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 17-08-2001