Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6601 - Fessura del Mugugno

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Fessura del Mugugno
Nome principale sloveno
Numero catasto 6601
Numero catasto storico 3844FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 15-08-2001
Scopritore Basezzi - Fabrizio
Gruppo scopritore GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5131947,0
Longitudine Gauss-Boaga 2390365,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 42,5347" (46,32848186)
Longitudine WGS-84 13° 18' 56,7627" (13,31576743)
Latitudine UTM WGS-84 5131923,5
Longitudine UTM WGS-84 370360,7
Quota ingresso 1550
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 30
Autore posizione Premiani Furio
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 25
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 35.6
Dislivello totale 35.6
Quota fondo 1514.4
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La zona è ricoperta da una rigogliosa vegetazione di pini mughi che impedisce notevolmente la progressione.
Dal campo speleologico di q. 1430 si procede lungo il sentiero dei Cecoslovacchi, attrezzato con corde, fino alla radura di q. 1510. A questo punto, dirigendosi verso Est, si risale la parete rocciosa sulla sinistra, quindi si procede in direzione SE, attraversando arbusti e scoscesi sprofondamenti, per giungere in fine all'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo si sviluppa su di una frattura (classificata K3), orientata SE/SSE – NW/NNW ed avente un'inclinazione iniziale attorno ai 30°. Successivamente la cavità si verticalizza con un pozzo a cascata. Sul fondo la cavità si imposta nuovamente attorno ai 45°- 50° di inclinazione. Notevole il fenomeno dissolutivo del pozzo a cascata che ha impresso nella roccia ampie docce con un considerevole approfondimento.
Sul fondo neve e ghiaccio impediscono parzialmente la progressione lasciando però libero un varco che permette l'esplorazione della parte terminale.
Purtroppo il materiale clastico ha occluso ogni possibilità di prosecuzione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 15-08-2001