Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6589 - Pozzo Orifizio

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo Orifizio
Nome principale sloveno
Numero catasto 6589
Numero catasto storico 6225VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109042 - Sistiana
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5069119,8
Longitudine Gauss-Boaga 2414771,8
Latitudine WGS-84 45° 46' 2,6989" (45,76741636)
Longitudine WGS-84 13° 38' 47,8002" (13,64661118)
Latitudine UTM WGS-84 5069097,0
Longitudine UTM WGS-84 394766,0
Quota ingresso 93
Data esecuzione posizione 07-03-2018
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.7 x 0.6 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 7
Autore posizione Lanza Giorgio
Gruppo appartenenza FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 2.2
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7
Dislivello totale 7
Quota fondo 86
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Il pozzo si apre ai margini dello svincolo autostradale di Sistiana.
Per accedervi si imbocca la strada che dalla provinciale del Carso, direzione Sistiana, subito dopo lo svincolo in precedenza indicato, conduce al supermercato Conad.
Da qui si imbocca la traccia sterrata che punta in direzione SE; si costeggia per alcune decine di metri un notevole scavo, superato il quale ci si infila nuovamente tra gli arbusti. Dopo pochi metri, puntando a Sud ed oltrepassando un malconcio e basso muretto carsico, si incontra, tra la vegetazione più fitta, l'imbocco di questo pozzo.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso, allargato artificialmente, è angusto e dopo circa due metri si restringe ulteriormente.
Subito sotto questa strettoia il pozzo si allarga rendendo il transito più agevole per circa altri due metri, dopo i quali un ponte naturale rende di nuovo difficile la discesa.
La parte più profonda della cavità è composta da un piccolo vano dal pavimento costituito da pietre e terra, senza possibilità di prosecuzioni.

NOTA:
A circa un metro di distanza dall'ingresso di questo pozzo se ne apre un altro, dal diametro esiguo. Il rumore del lancio di alcune pietre in questo strettissimo pozzo è stato udito sul fondo del “Pozzo Orifizio”.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 22-04-2001
Foto
Data dello scatto: 07-03-2018

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: De Palo Gianni

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Data dello scatto: 07-03-2018

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: De Palo Gianni

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Data dello scatto: 07-03-2018

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: De Palo Gianni

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Data dello scatto: 07-03-2018

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: De Palo Gianni

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar