Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6582 - Grotticella a N dell'Alce

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotticella a N dell'Alce
Nome principale sloveno
Numero catasto 6582
Numero catasto storico 6221VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-2000
Scopritore Savi - Glauco
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110051 - Sgonico
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5065250,0
Longitudine Gauss-Boaga 2420222,0
Latitudine WGS-84 45° 44' 0,2491" (45,73340253)
Longitudine WGS-84 13° 43' 2,9393" (13,71748314)
Latitudine UTM WGS-84 5065227,2
Longitudine UTM WGS-84 400216,1
Quota ingresso 205
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Prelli Roberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 6
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 6
Dislivello totale 6
Quota fondo 199
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si trova sul fianco settentrionale della dolina sita a Nord di quella dove si apre la Grotta dell'Alce (89/62VG), una decina di metri a Sud della linea elettrica che attraversa il territorio in direzione NW-SE. L'imbocco si apre sotto alcuni affioramenti rocciosi, presso un grosso ammasso di pietre, dovuto ad un antico spietramento della dolina. Davanti all'ingresso c'è un grosso terrapieno (muro a secco).
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità presenta un ingresso a caverna, parzialmente chiuso da un poderoso riempimento terroso, che potrebbe condurre ad ambienti ben più vasti (muschi all'orifizio, talvolta movimenti d'aria). Il giorno del rilievo (18-11-2000, scirocco e pioggia), non si è avvertito alcun movimento d'aria sul fondo.
Attualmente la cavità è costituita da uno scivolo molto inclinato cui seguono due cunicoli, il cui forzamento richiederebbe uno scavo impegnativo. Quello in direzione Sud prosegue ancora per un paio di metri.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 18-11-2000