Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6543 - Pozzetto Primo Aprile

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto Primo Aprile
Nome principale sloveno
Numero catasto 6543
Numero catasto storico 6211VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1999
Scopritore Savi - Glauco
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5061188,0
Longitudine Gauss-Boaga 2427479,0
Latitudine WGS-84 45° 41' 52,2873" (45,69785759)
Longitudine WGS-84 13° 48' 41,4311" (13,81150865)
Latitudine UTM WGS-84 5061165,1
Longitudine UTM WGS-84 407472,9
Quota ingresso 310
Data esecuzione posizione 01-04-2000
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 7
Autore posizione Prelli Roberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Autore posizione Guidi Pino
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 2
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7
Dislivello totale 7
Quota fondo 303
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Il pozzo si apre sul lato Est della stessa dolina che ospita, sul lato Ovest, la 1933/4653VG (Caverna ad Est del Casello diroccato di Fernetti).
La dolina è ubicata oltre al muretto a secco che delimita il tratto semi prativo che costeggia la ferrovia dell'Autoporto; al momento dell'esplorazione la dolina era fiancheggiata su due lati da tratturi ben marcati (lato Sud, fiancheggiante la ferrovia e lato Est inoltrantesi nel bosco).
L'ingresso del pozzetto, delimitato da un muro a secco, si apre all'altezza di poco più di due metri dal fondo della dolina.
Descrizione dei vani interni della cavità Breve pozzo, debolmente soffiante, con dimensioni medie di 1/1,5m x 0,5.
La cavità è impostata su una frattura orientata N-S. Le pareti presentano lame e quinte di roccia in equilibrio precario. Sul fondo, in direzione Nord, una fessura (cm 20X50) dalla quale proviene un debole ma costante filo d'aria, permette al sasso di cadere per circa mezzo metro.

NOTA:
Le pareti sopra l'ingresso, tutt'altro che compatte, rappresentano un costante pericolo di caduta pietre.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-04-2000